Albania, Macedonia e Kosovo

Verso l’Europa, alla scoperta di Albania, Macedonia e Kosovo

dal 14 agosto al 25 agosto 2018
da € 2.350

Un viaggio tra inesauribili ricchezze archeologiche, distese di vigneti, moschee ottomane, anfiteatri romani, antichi borghi, castelli medioevali e osservatori neolitici.

I nostri itinerari sono pensati per piccoli gruppi e prevedono un accompagnatore dall’Italia o una guida in loco che farà da cicerone. Scarica l’itinerario in pdf
Itinerario di viaggio
Partenza di gruppo il 14 agosto 2018

1° giorno: Roma/Tirana
Partenza da Roma-Fiumicino per Tirana con volo di linea. Arrivo nella capitale albanese e sistemazione in hotel.

2° giorno: Tirana e Kruja
Al mattino visita di Tirana: la Piazza principale con la statua di Gjergj Kastroti -Skenderbeg, il Museo Storico Nazionale e la Moschea di Haxhi Ethem Bey. Nel pomeriggio escursione e visita dell’antica fortezza di Kruja. Visita del museo etnografico, del museo storico e del mercato d’antiquariato con prodotti tipici artigianali.

3° giorno: Tirana/Berat/Apollonia/Valona
Partenza per Valona con soste per le visite di Berat e Apollonia. Visita di Kala, la cittadella con il bellissimo museo di icone Onufri e dei due quartieri storici di Mangalem e Goriza. Proseguimento per Apollonia e visita del sito archeologico. All’interno delle mura di origine illirica si possono visitare: il Bouleteron, il complesso detto Odeon, le rovine del tempio di Artemide, la Biblioteca, la Fontana e la Casa con Mosaico. Arrivo a Valona e sistemazione in hotel.

4° giorno: Valona/Butrinti/Saranda
Partenza per Saranda. Sosta per la visita del Castello di Porto Palermo. Arrivo a Saranda e visita del sito archeologico di Butrinti (patrimonio UNESCO) situato al confine meridionale con la Grecia.

5° giorno: Saranda/Occhio Azzurro/Argirocastro/Berat
Partenza per visitare la suggestiva sorgente d’acqua “Occhio Azzurro” e proseguimento per la città-museo di Argirokastro, patrimonio dell’UNESCO. Visita della fortezza con le prigioni e il museo della guerra. Arrivo a Berat e sistemazione in hotel.

6° giorno: Berat/Ardenica/Kalysta/Ohrid
Partenza per la Macedonia. Sosta per visitare il monastero di Ardenica e il monastero rupestre di Kalysta, situato sulle sponde del Lago di Ohrid. Arrivo a Ohrid e sistemazione in hotel.

7° giorno: Ohrid
Visita di Ohrid, la più bella città della Macedonia e una delle più affascinanti della penisola balcanica. Si visitano: la Cattedrale di Santa Sofia, la Chiesa di S. Bogorodica Perivlepta e la Chiesa dei Ss. Costantino ed Elena (solo all’esterno). Visita di Plaosnik con il grande mosaico e l’antica fonte battesimale. Infine, visita della Chiesa di S. Kaneo. Nel pomeriggio escursione in barca sul lago di Ohrid fino al Monastero S.Naum

8° giorno: Ohrid/Heraclea/Bitola/Stobi/Skopje
Partenza per Heraklea antica città romana fondata da Filippo II, il padre di Alessandro il Grande. Si possono ammirare: le terme, il colonnato, l’anfiteatro, i resti delle due basiliche. Visita di Bitola e partenza per Stobi. Il percorso si sviluppa seguendo le antiche pavimentazioni stradali circondate dalle fondamenta dei muri degli edifici pubblici, delle abitazioni, dei bagni pubblici e di alcune chiese. Si arriva all’anfiteatro e alla Basilica. Accanto si trova il battistero completamente pavimentato con bellissimi mosaici. Proseguimento per Skopje. Arrivo e sistemazione in hotel.

9° giorno: Tetovo e Skopije
Mattino escursione a Tetovo. Visita della Moschea Dipinta, conosciuta come Moschea Aladzha. Ritorno a Skopje e visita della città: la Chiesa di San Kliment Ohridski, la Moschea Sultan Murat, la Fortezza Kaleto, la Chiesa di San Spas. Proseguimento attraverso l’antico quartiere musulmano fino al Memoriale di Madre Teresa. Visita del Monastero di S. Panteleimon situato sulla collina, il più importante Monastero macedone (la visita non è garantita se vi sono funzioni).

10° giorno: Skopje/Gracanica/Pristina/Pec
Visita del Museo Nazionale e partenza per il Kosovo. Sosta al Monastero di Gracanica, uno dei luoghi di maggior impatto emotivo, testimone di momenti sanguinosi e drammatici del conflitto che l’ha lacerato. Visita di Kosovo Polje, monumento sacro per il nazionalismo serbo. Arrivo a Pristina e passeggiata nel centro pedonale. Arrivo a Pec e sistemazione in hotel.

11° giorno: Pec/Prizren/Decani/Skopje
Partenza per Prizren, capitale culturale del Kosovo. Visita del centro urbano, dominato dalla grande Moschea Sinan Pasha. Proseguimento per il Monastero di Decani. Il complesso monastico comprende la chiesa dedicata all’Ascensione di Cristo, i dormitori di Milos e di Leontije, il refettorio, l’Arhimandriija (la dimora dell’abate), la torre campanaria e la torre d’ingresso. Si prosegue con la visita del Monastero di Pec. Situato ad alcuni chilometri dalla città, il Monastero contiene quattro chiese realizzate nel corso di due secoli. Rientro a Skopje e sistemazione hotel.

12° giorno: Skopje/Sofia/Roma
Al mattino escursione in funivia sul Monte Vodno per ammirare il panorama dalla “Croce del Millennio”. Partenza per l’aeroporto di Sofia. Partenza per Roma e arrivo a Fiumicino nel tardo pomeriggio.

Risposte alle domande più frequenti

Occorre il passaporto valido almeno 6 mesi dalla partenza. In alternativa è sufficiente la Carta d’Identità di tipo elettronico valida per l’espatrio. Non sono necessari visti, è sufficiente inviare una copia del documento con cui si intende effettuare il viaggio.

Non sono richieste vaccinazioni. Per eventuali vaccinazioni o profilassi, si prega di consultare il proprio medico o uffici sanitari competenti. Al fine di evitare spiacevoli disturbi gastrointestinali è buona norma bere solo acqua imbottigliata, evitare di mangiare verdura cruda e sbucciare la frutta. E’ sempre bene portare con sé i medicinali ad uso personale.

La franchigia è di 1 collo da 20 kg per il bagaglio da stiva e 1 collo da 8 kg per il bagaglio da portare in cabina (55 cm x 35 cm x 25 cm).

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • Volo di linea andata e ritorno in classe turistica
  • Tasse sul biglietto aereo (incluse € 50)
  • Trasferimenti da e per gli aeroporti a Tirana e Sofia
  • Trasporti
  • Hotel come da programma
  • Camera doppia con servizi
  • Pasti come da programma
  • Visite con guida
  • Ingressi
  • Accompagnatore dall’Italia con 10 paganti
  • Assicurazione medico – annullamento viaggio
  • Eventuali tasse locali
  • Spese personali
  • Acqua e bevande
  • Mance
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

I tre paesi hanno lo stesso fuso orario dell’Italia.

Di seguito gli alberghi previsti:

  • Tirana: Prestige 4 stelle
  • Valona: Partner 4 stelle
  • Saranda: Butrinti 4 stelle
  • Berat: Gega 4 stelle
  • Ohrid: Park Lake 4 stelle
  • Skop Je: Turist Best Western 4 stelle
  • Pec: Dukadjini 4 stelle

Il viaggio sarà effettuato con accompagnatore dall’Italia e guide locali parlanti italiano. Il viaggio è di un certo impegno fisico, per raggiungere i luoghi di maggiore interesse di alcune città occorre effettuare delle camminate in quanto spesso l’ingresso ai pullman al centro città è vietato. Si consiglia un buon spirito di adattamento e collaborazione tra partecipanti.

Il clima è estivo come da noi in Italia. Le temperature durante il giorno si aggirano sui 28/32 gradi mentre la sera fa più fresco con temperature che si aggirano sui 14/18 gradi. Naturalmente queste sono indicazioni di massima, che possono variare al momento del viaggio. In genere in questo periodo non piove anche se brevi precipitazioni non si possono escludere. Queste sono indicazioni di massima che generalmente rispecchiano gli standard del periodo, tuttavia negli ultimi anni in molti paesi si verificano cambiamenti climatici improvvisi e imprevedibili. Quindi consigliamo di consultare, pochi giorni prima della partenza, il sito www.worldweather.org, dove cliccando sul Paese sono indicate le temperature effettive del periodo.

Consigliamo abiti comodi ed informali. Occorrono abiti che solitamente si indossano anche in Italia in questo periodo dell’anno e qualche capo più pesante (tipo giacca o maglione) per la sera e per gli ambienti con aria condizionata. Consigliamo scarpe comode per passeggiare, un impermeabile leggero tipo K-Way oppure ombrello e un copricapo.

La moneta ufficiale in Macedonia è il Dinaro macedone mentre in Albania la moneta è il Lek. Si possono cambiare ed utilizzare Euro durante il viaggio. Le principali carte di credito sono accettati nelle grandi città e nei maggiori negozi.

Le mance sono in genere “facoltative”, ma ormai fanno parte di una “consuetudine” adottata da tutti i paesi, quindi ben accette da guide, autisti e facchini. Si consiglia di regolare nel modo abituale per l’autista e la guida locale. Una prassi coercitiva ma che si spiega e si giustifica, in parte, con il fatto che le guide ed autisti in genere hanno uno stipendio basso ed  integrano la loro diaria con le mance dei viaggiatori. In relazione ai viaggi precedenti, consigliamo di prevedere circa 5 Euro a persona a giorno.

La corrente elettrica utilizzata è quella standard europea da 220V a 240V erogata ad una frequenza compresa fra 50HZ e 60HZ. Le spine sono quelle di tipo europeo a due fori tondi (tipo presa tedesca).

Le basi militari e gli aeroporti non possono essere fotografati. Non ci sono limitazioni nel portare materiale fotografico, purché non sia di tipo professionale. Consigliamo di portare tutto l’occorrente dall’Italia.

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.
Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino. Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!

Entra nel gruppo!