Colombia

Verso il Sud America, alla scoperta della Colombia

dal 12 novembre al 26 novembre 2018
da € 3.990

Un viaggio alla scoperta di antiche civiltà precolombiane, dove i suoni della vita che riverberano nelle strade fanno da contraltare agli straordinari scenari naturali.

I nostri itinerari sono pensati per piccoli gruppi e prevedono un accompagnatore dall’Italia o una guida in loco che farà da cicerone. Scarica l’itinerario in pdf
Itinerario di viaggio
Partenza di gruppo il 12 novembre 2018

1° giorno: Italia/Francoforte/Bogotà
Partenza dall’Italia per Francoforte con volo di linea. Arrivo a Francoforte e proseguimento per Bogotà con volo di linea. Arrivo a Bogotà, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel.

2° giorno: Bogotà
Mattinata dedicata alla visita panoramica del centro storico della città, conosciuto con il nome di Candelaria. Salita al Monserrat per godere del panorama della città. Discesa verso il centro e la Plaza Bolivar dove si trova la statua di Simon Bolivar il Libertador. La visita panoramica prosegue con il Palazzo di Giustizia e la sede dell’Alcaldia Mayor o Edificio Lievano. Nel Pomeriggio visita del Museo “Donaciòn Botero”.

3° giorno: Bogotà/Neiva
Al mattino visita del Museo de Oro. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Neiva. Arrivo e sistemazione all’hotel.

4° giorno: Neiva/Desierto de la Tatacoa/San Agustin
Al mattino escursione nel Deserto de la Tatacoa, una zona semi-arida che presenta un ecosistema unico e un ottimo posto per osservare le stelle. Proseguimento per San Agustin dove si arriva dopo circa 5 ore di viaggio.

5° giorno: San Agustin/Alto de los Idolos e Alto de las Piedras
Al mattino, visita del Parco Archeologico con la più alta concentrazione di statue della zona, alcune alte anche 7 metri. Visita del piccolo museo che espone statue più piccole, ceramiche, utensili, gioielli e altri oggetti della misteriosa civiltà. Pomeriggio dedicato alla visita di altri due parchi dichiarati, insieme a San Agustin, Patrimonio Culturale dell’Umanità: Alto de los Idolos e Alto de las Piedras. Si potrà ammirare il meraviglioso paesaggio del Massiccio Colombiano.

6° giorno: San Agustin/Tierradentro
Partenza per San Andrès de Pisimbalà, nei cui pressi si trova Tierradentro, il secondo complesso archeologico della Colombia dopo San Agustìn. Arrivo a San Andrès de Pisimbalà dopo circa 7 ore di viaggio e sistemazione in una struttura molto semplice.

7° giorno: Tierradentro
Giornata dedicata alla visita del Parco Archeologico di Tierradentro, patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Nel parco sono state ritrovate numerose tombe sotterranee scavate nel tufo vulcanico e sostenute da massicci pilastri. I siti più importanti del parco sono: El Duende, Alto de San Andrés e El Aguacate.

8° giorno: Tierradentro/Popayan
Giornata di trasferimento a Popayan via terra tra bellissimi paesaggi. Nel pomeriggio visita di Popayan: il Parque Caldas con la Cattedrale, i ponti Humilladero e Custodia.

9° giorno: Parque Nacional Purace
Visita al Parco Nazionale di Purace, un vero trionfo della natura che sorge sulla Cordigliera centrale delle Ande colombiane. Il parco ospita alcune preziose attrattive: la Laguna San Rafael, la cascata del fiume Bedon e la Sierra de Los Coconucos. Qui spiccano le vette di sei vulcani spenti: il mitico Puracé e il Pan de Azucar. Sosta nel villaggio di Pilimbala per godere delle acque sulfuree ai piedi del Nevado del Puracé. Proseguimento della visita del parco per conoscere da vicino la flora e la fauna e scoprire alcune delle  numerose cascate.

10° giorno: mercato Indigeno Silvia
Partenza per la graziosa cittadina di Silvia e visita del mercato. Gli Indios della comunità Guambiana con i tradizionali “anacos” blu intenso, giungono da ogni parte per scambiare i loro prodotti dando vita a un mercato colorato e pittoresco.

11° giorno: Popayan/Armenia
Partenza per Armenia via terra attraversando una zona molto interessante dal punto di vista paesaggistico.

12° giorno: Valle del Cocora
Intera giornata di visita al “triangolo del caffè”. Si inizia con la visita del villaggio di Filandia, famoso per la tipica architettura “antioqueña, con le strade coloniali e la piazza Bolivar. Proseguimento verso la valle del Cocora, situata nel dipartimento di Quindìo dove si potranno ammirare splendidi panorami. Passeggiata nella foresta pluviale per apprezzare la biodiversità della fauna e della flora. Infine si raggiunge Salento, un tipico villaggio dai coloratissimi balconi.

13° giorno: Armenia/Bogota/Zipaquirá/Villa de Leyva
Trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Bogotà. Arrivo e proseguimento in pullman per Zipaquira. Attraversando la regione centrale della savana si trovano numerose coltivazioni di fiori in serra. Arrivo e visita della Cattedrale di Sale. La visita parte da un tunnel dove si trovano le quattordici stazioni della Via Crucis. Il percorso conduce alla Cupola da dove si può osservare la grande croce in basso rilievo. Si arriva, infine, alle tre navate della Cattedrale che rappresentano la nascita e la morte di Cristo. Proseguimento per Villa de Leyva.

14° giorno: Villa de Leyva/Raquira/Bogotà
Villa de Leyva, una delle più belle città coloniali della zona. La cittadina è da percorrere e scoprire a piedi. Dopo la passeggiata nella città partenza per il piccolo villaggio di Raquira, famoso per l’artigianato e visita del Monastero della Candelaria, dove si trova un’immagine della “Vergine della Candelaria”. Si prosegue per Bogotà.

15° giorno: Bogotà/Cartagena
Trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Cartagena. Arrivo e trasferimento in hotel. Nel Pomeriggio visita panoramica del centro coloniale della città. Visita alla Chiesa di San Pedro, al Castello di San Felipe e al Museo de Oro.

16° giorno: Cartagena
Giornata libera per attività ed escursioni individuali.

17° giorno: Cartagena/Bogotà/Francoforte
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Bogotà. Arrivo a Bogotà e proseguimento per Francoforte con volo di linea.

18° giorno: Francoforte/Italia
Arrivo a Francoforte e proseguimento per l’Italia con volo di linea.

Risposte alle domande più frequenti

Per effettuare il viaggio occorre il passaporto valido almeno 6 mesi dalla data di partenza con 2 pagine libere. Occorre inviare una copia della pagina dove sono indicati i dati anagrafici e la foto. Non occorre il visto d’ingresso. 

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Per eventuali vaccinazioni o profilassi, consigliamo di consultare il proprio medico o di rivolgersi presso gli uffici sanitari competenti. Consigliamo di evitare di mangiare cibi crudi o poco cotti, frutta e verdura non sbucciata e soprattutto bere solo bevande imbottigliate e non troppo fredde. Ricordiamo di portare, oltre ai medicinali personali, disinfettanti intestinali e bronchiali e repellenti con gli insetti e qualche integratore e sali minerali.

La franchigia è di 23 kg per quanto riguarda il bagaglio da spedire e di 8 kg per il bagaglio da cabina (la misura dei tre lati non deve superare i 115 cm). Consigliamo di includere nel bagaglio a mano oltre ai medicinali anche un cambio, nel caso la consegna del bagaglio dovesse tardare. A seguito delle nuove norme (entrate in vigore il 6 novembre 2006) riguardanti il contenuto del bagaglio a mano, i passeggeri potranno trasportare soltanto piccole quantità (max. 100 ml per contenitore) di liquidi, gel ed a gas all’interno del loro bagaglio a mano.

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • Volo di linea andata e ritorno in classe turistica
  • Tasse aeroportuali (incluse € 300)
  • Trasferimenti da e per aeroporti in Colombia
  • Trasporti
  • Hotel come da programma
  • Camera doppia con servizi
  • Pasti come da programma
  • Visite con guida
  • Accompagnatore dall’Italia con 12 paganti
  • Ingressi
  • Assicurazione medico – annullamento viaggio
  • Eventuali tasse locali
  • Spese personali
  • Acqua e bevande
  • Mance e facchinaggio
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

– 6  ore (- 7 ore quando in Italia vige l’ora legale)

Il  programma è suscettibile a variazioni da parte delle  autorità locali e le visite in ogni città vengono riconfermate sul posto dalle guide locali. Assicuriamo comunque che tutte le visite previste saranno effettuate anche se, talvolta, non nell’ordine indicato nel programma. I trasferimenti via terra da una città all’altra, richiedono tempi lunghi a causa delle condizioni delle strade e dei limiti di velocità imposti ai mezzi di trasporto. Il viaggio è di un certo impegno fisico dovuto ad alcune camminate e alle altitudini in cui si viaggia, pertanto richiediamo un buon spirito di adattamento e collaborazione.

Informiamo che il governo locale può requisire gli alberghi migliori per ogni evento di carattere pubblico senza preavviso. In tal caso sarà premura del corrispondente locale, valutare la migliore alternativa possibile. Dal punto di vista della classificazione alberghiera gli standard locali non sempre corrispondono a quelli europei. Alcune sistemazioni sono semplici con servizi essenziali.
Di seguito gli alberghi previsti:

  • Bogotà: Citè 4 stelle
  • Villa de Leyva: Posada San Antonio 4 stelle
  • San Agustin: Akawanka lodge 3 stelle
  • Tierradentro: El Refugio 2 stelle
  • Popayan: Dan Monasterio 4 stelle
  • Mompox: Hostal Dona Manuela 3 stelle
  • Cartagena: Movich Cartagena da India 5 stelle

La Colombia è situata nella zona equatoriale e possiede una grande varietà di climi dovuti alle altitudini. Ha due stagioni: quella asciutta da dicembre a marzo e da luglio ad agosto e quella delle piogge, da aprile a giugno e da settembre a novembre. In agosto il clima è generalmente asciutto (anche se non si possono escludere precipitazioni).
Di seguito i dettagli di alcune città.
Bogotà: le temperature durante il giorno si aggirano sui 15/18 gradi, mentre la sera è decisamente più freddo con temperature intorno ai 7/10 gradi. Il tempo è spesso nuvoloso. 
Armenia e Popyan: il clima è piacevole, durante il giorno le temperature sono di 22/26 gradi, le minime attorno ai 14/16 gradi. San Agustin: clima è piacevole con temperature attorno ai 26/28 gradi, mentre la sera scendono fino ai 10 gradi. 
Neiva e Cartagena: il clima è piacevole con temperature attorno ai 28/32 gradi durante il giorno e intorno a 22/24 gradi la sera. Queste sono indicazioni di massima che generalmente rispecchiano gli standard del periodo, tuttavia negli ultimi anni in molti paesi, Colombia compresa, si verificano cambiamenti climatici improvvisi e imprevedibili. Pochi giorni prima della partenza consigliamo di consultare il sito www.worldweather.org, dove cliccando sul Paese sono indicate le temperature effettive del periodo.

Consigliamo di portare in viaggio un abbigliamento vario e comodo: capi pesanti per le località in altitudine e per la sera (maglia di lana e giacca pesante) e capi più leggeri (di cotone) per le altre località. Sono necessarie scarpe comode (scarpe chiuse con la suola scolpita per le passeggiate previste nei parchi), occhiali da sole, copricapo, protezione solare, costume da bagno e un impermeabile leggero tipo K-Way. Consigliamo comunque di vestirsi “a cipolla”.

Lo spagnolo è la lingua ufficiale della Colombia e con l’eccezione di alcune tribù indigene, tutti i colombiani la parlano. Ci sono circa 75 lingue indigene ancora conservate, tra cui spicca la lingua wayúu, la lingua paez, il guambiano e l’embera. Sebbene l’istruzione nelle scuole della lingua inglese sia inclusa nei programmi, solo nell’arcipelago di San Andrés la popolazione utilizza un dialetto di questa lingua. Ci sono una grande varietà di dialetti della lingua spagnola, che si distinguono per le differenze lessicali, morfologiche, sintattiche e di intonazione. Parti della Colombia settentrionale parlano un dialetto simile a quello di altre nazioni dei Caraibi. Il dialetto sud andino condivide similarità con quello degli altipiani ecuadoriani e peruviani. Nelle varie montagne, valli e pianure c’è una grande varietà di dialetti, che comprendono vuseo e tuteo. Lo spagnolo parlato nell’altipiano cundiboyacense è considerato uno dei dialetti più conservatori di entrambe le sponde dell’Atlantico.

La moneta locale è il Peso colombiano. Le maggiori carte di credito (Diners Club, Mastercard e Visa) sono generalmente accettate ovunque nelle principali città. Sono accettati sia Euro che Dollari Usa. Consigliamo comunque di portare in viaggio Dollari USA.

La mancia pur non essendo obbligatoria, serve ad arrotondare il salario delle guide e degli autisti che in questi Paesi è di bassa entità. Nei ristoranti (per i pasti non inclusi nella quota) le mance sono obbligatorie, a meno che il conto non indichi chiaramente la dicitura “propina incluida”. La mancia incide il 10% del conto. Nella quota è compreso il facchinaggio in hotel (un bagaglio a persona). Per quanto riguarda la mancia da destinare alle guide locali ed autisti, consigliamo di raccogliere circa 5 Usd al giorno a persona.

Non vi sono limitazioni nel portare materiale fotografico purché non di tipo professionale. Consigliamo di portare tutto l’occorrente dall’Italia: potrebbe essere difficile e costoso reperire materiale nei luoghi visitati. Inoltre il materiale potrebbe rivelarsi di scarsa qualità e non compatibile con i nostri sistemi di sviluppo. Prima di fotografare le popolazioni locali è bene chiedere il permesso.

Il voltaggio in tutto il Paese è di 110 volt. Le prese di corrente sono di tipo americano con due entrate piatte. Consigliamo di portare in viaggio un adattatore universale.

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.
Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino. Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!

Entra nel gruppo!