georgia e armenia

Verso l’Europa, alla scoperta di Georgia e Armenia

dal 18 maggio al 1 giugno 2019
da € 2.090

Un viaggio alla scoperta delle perle del Caucaso.

I nostri itinerari sono pensati per piccoli gruppi e prevedono un accompagnatore dall’Italia o una guida in loco che farà da cicerone. Leggi l’itinerario di viaggio o Scarica l’itinerario in pdf
Itinerario di viaggio
Partenza di gruppo il 18 maggio 2019

1° giorno: Roma/Monaco/Tblisi
Partenza da Roma – Fiumicino per Tblisi con volo di linea.

2° giorno: Tbilisi
Arrivo a Tblisi e trasferimento in hotel. Tempo per il riposo. Visita di Tbilisi: la Chiesa di Metekhi, le terme e la fortezza di Nariqala, la Sinagoga, la Cattedrale di Sioni, la Chiesa di Anchiskhati e il museo d’arte della Georgia. Passeggiata sul Corso Rustaveli, la strada principale della città.

3° giorno Tbilisi/Mtskheta/Akhaltsikhe
Visita alla cattedrale di Sameba, posta sul punto più alto della città e partenza per la visita dei luoghi storici di Mtskheta, antica capitale e centro religioso della Georgia. Si visiteranno: la Chiesa di Jvari e la Cattedrale di Svetitskhoveli, entrambe patrimonio dell’UNESCO. Visita del sito archeologico di “Bagineti” e proseguimento per Akhaltsikhe. Sosta per la visita della chiesa di Timotesubani. Arrivo e sistemazione in hotel.

4° giorno Khertvisi e Vardzia
Partenza per la visita della Fortezza di Khertvisi. Proseguimento per la città rupestre di Vardzia. Pranzo in dimora familiare. Rientro ad Akhaltsikhe.

5° giorno: Akhaltsikhe/Kutaisi
Partenza per la terra del Vello d’oro, la provincia di Imereti nella Georgia occidentale. Lungo il percorso visita del mercato della ceramica. Arrivo a Kutaisi, famosa nei tempi antichi perché possedeva il Vello d’Oro. Le curiosità a Kutaisi e nei suoi dintorni sono certamente degni di visita: il Monastero e l’Accademia di Gelati sono patrimonio dell’UNESCO, le grotte da poco aperte alla visita e il bazaar. Sistemazione in alloggi ricavati in case private.

6° giorno: Kutaisi/Uplistsikhe/Gudauri
Percorrendo la Grande Via della Seta si visiterà la città scavata nella roccia di Uplistsikhe. Si prosegue lungo la “Grande strada militare georgiana”. Si visiterà il complesso di Ananuri, pittoresco il paesaggio sui monti del Caucaso. Arrivo a Gudauri e sistemazione in hotel.

7° giorno: Gudauri/Kazbegi/Tbilisi
Partenza per Kazbegi. Da qui, con Jeep 4×4, attraverso valli e colline si arriva alla chiesa della Trinità di Gergeti. Condizioni meteorologiche permettendo, si godrà della vista di uno dei ghiacciai più alti del Caucaso: il monte Kazbegi. Pranzo in dimora familiare. Ci si avvicina al confine russo attraversando la Gola di Dariali. Sosta a Arsha, presso la bottega di un artista che mostrerà i suoi lavori. Arrivo a Tiblisi e sistemazione in hotel.

8° giorno: Tbilisi/Dilijan
Partenza per l’Armenia. Attraversamento della frontiera e proseguimento per Alaverdi. Visita ai complessi monastici di Akhtala e di Haghpat. Visita alla basilica di Odzun che attira l’attenzione per la particolarissima prospettiva che offre al visitatore che intende raggiungerlo. Proseguimento per Dilijan dove si arriva in serata e sistemazione in hotel.

9° giorno: Dilijan/Tsakhkadzor
Dilijan chiamata “la Svizzera armena”, si allarga sugli altopiani terrazzati in piena armonia coi boschi, circondata dalle catene montuose del Bazum e Pambak. Visita del complesso monastico di Goshavank costruito da Mekhitar Gosh, del complesso monastico del XI secolo di Haghartsin con le sue tre chiese: San Gregorio l’Illuminatore, Santo Stefano e la Vergine Maria. Partenza per il lago Sevan. Visita al monastero di Sevanavank. Partenza per Tsakhkadzor dove si arriva in serata.

10° giorno: Tsakhkadzor/Yerevan
Si prosegue verso la regione di Gegharqunik e visita di Noraduz, piccolo villaggio il cui cimitero è disseminato di Khachcar, le Croci di Pietra. Partenza verso il passo Selim e visita del caravaserraglio del XIV sec. Attraversando un Canyon di 8 km si arriva al complesso monastico di Noravank con le chiese di Astvatsatsin e di San Karapet. Visita al monastero di Khor Virap, luogo di pellegrinaggi dove sorge la cella sotterranea del Santo Gregorio Illuminatore. Dal Monastero arroccato sul colle si gode una splendida vista del biblico Monte Ararat. Arrivo in serata a Yerevan.

11° giorno: Yerevan
Visita del Museo e delle rovine della Fortezza di Erebuni. Visita del Museo Statale di Storia (Galleria Nazionale di Yerevan). Visita della città moderna: la Piazza della Repubblica, l’Università Statale, il Parlamento, il Palazzo Presidenziale, l’Accademia delle Scienze, l’Opera. Sosta al monumento dei Martiri del Genocidio situato sulla collina di Tsitsenacaberd, la “Fortezza delle Rondini” che ricorda le stragi compiute dai Turchi nel XX secolo.

12° giorno: Yerevan
Partenza per Echmiadzin. Visita alla chiesa della S.Hripsimè e alla cattedrale di Echmiadzin il cui nome significa ‘la discesa dell’Unigenito’. Nel territorio della Santa Sede visita all’esposizione dei Khatchkar (stele di pietra con croce incisa e contornata da eleganti arabeschi). Partenza per la città di Armavir, nella valle dell’Ararat, dove sorge l’insediamento di Metsamor. Visita del sito archeologico e del museo. Sosta per la visita delle rovine della cattedrale palatina di Zvartnots.

13° giorno: Yerevan
Visita del Museo dell’artista Sergey Parajanov. Partenza per la visita di alcune chiese e monasteri nei dintorni di Ashtarak. Visita delle chiese di Kamravor e Tsiranavor, della fortezza di Amberd. Proseguimento per Ashtarak e visita del monastero di Saghmosavank, uno dei principali centri culturali del medioevo.

14° giorno: Yerevan
Visita al museo di Matenadaran, dove sono custoditi antichi e preziosi manoscritti. Escursione nei dintorni di Yerevan per la visita del tempio pagano di Garni, dei resti della muraglia del III secolo a.C. e delle terme romane. Visita del monastero di Geghard, chiamato con il nome della lancia che trafisse il corpo di Cristo.

15° giorno: Yerevan/Vienna/Roma
Trasferimento in aeroporto nelle prime ore del mattino e partenza per Roma con volo di linea. Arrivo a Fiumicino nel pomeriggio.

Risposte alle domande più frequenti

Occorre il passaporto valido almeno 6 mesi dalla partenza con almeno 2 pagine libere. È necessario inviare una copia della pagina dove sono indicati i dati anagrafici e la foto. Non occorre il Visto.

Non sono richieste vaccinazioni. Per tutte le vaccinazioni o profilassi non obbligatorie preghiamo di consultare il proprio medico curante.

La franchigia è di 1 collo da 20 kg per il bagaglio da stiva e 1 collo da 8 kg per il bagaglio da portare in cabina (55 cm x 35 cm x 25 cm).

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • Volo di linea andata e ritorno in classe turistica
  • Tasse sul biglietto aereo (incluse € 200)
  • Trasferimenti da e per gli aeroporti a Tblisi e Yerevan
  • Trasporti
  • Hotel come da programma
  • Camera doppia con servizi
  • Pasti come da programma
  • Visite con guida – accompagnatore locale in italiano
  • Ingressi
  • Assicurazione medico – annullamento viaggio
  • Eventuali tasse locali
  • Spese personali
  • Acqua e bevande
  • Mance
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

Georgia + 3 ore; Armenia + 4 ore (+ 2 ore e +3 ore quando in Italia vige l’ora legale)

Di seguito gli alberghi previsti:

  • Tblisi: Zp Place 4 stelle
  • Akhaltsikhe: Lomsia 3 stelle
  • Kutaisi: Beka’s
  • Gudauri: Gudauri Inn 3 stelle
  • Dilijan: Dilijan resort 3 stelle
  • Tsakhkadzor: Multi rest house 3 stelle
  • Yerevan: Diamond house 4 stelle

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.

Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino.
Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali per Dal 1980, viaggi alla scoperta del mondo.

Viaggi di gruppo organizzati Georgia e Armenia Agenzia Viaggi Apatam

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!

Entra nel gruppo!