Grecia del nord - pacchetto singolo 2020

Alla scoperta della Grecia del nord

Gli antichi Regni di Macedonia e di Epiro
7 giorni - 6 pernottamenti

Abbiamo pensato a tour personalizzati per coloro che desiderano viaggiare in sicurezza con i propri amici e parenti.

Funziona così: tu scegli con chi partire e quando, noi organizziamo il resto.
Gli itinerari che proponiamo sono spunti che potranno essere modificati secondo le vostre esigenze, nei limiti delle nostre possibilità operative.
Per prenotare il viaggio e per conoscere i dettagli, è sufficiente scriverci a info@apatam.it

Itinerario di viaggio
7 giorni - 6 pernottamenti

1° GIORNO – ITALIA/SALONICCO
Partenza dall’Italia per Salonicco (via Atene) con volo di linea. Arrivo e trasferimento in hotel per la cena e pernottamento.

2° GIORNO – SALONICCO/PELLA/SALONICCO (100 km)
Visita della città di Salonicco, l’antica Tessalonica, che porta il nome della figlia di Filippo II, sorellastra di Alessandro Magno. Seconda città della Grecia, nel 1997 è stata nominata Capitale europea della Cultura. La città, importante centro culturale e commerciale sin dall’antichità, durante il periodo bizantino arrivò a superare per rilevanza la stessa Atene. Fu uno dei primi centri della cristianità e secondo la tradizione fu visitata da San Paolo nel 49 d.C. Visita della città partendo dall’arco trionfale di Galerio e la Rotonda (esterno), nella città bassa, e proseguiremo quindi con le chiese Agios Georgios e Agia Sofia nei cui interni sono custoditi preziosi mosaici. Visita del Museo Archeologico Nazionale, con splendidi monili aurei risalenti all’epoca macedone. Escursione a Pella, visita del sito archeologico di Pella dove sorgono le rovine dell’antica capitale della Macedonia. La città fu fondata da Archelao I per diventare la capitale del Regno di Macedonia, e fu anche sede dell’impero di Filippo II e Alessandro Magno. Nel 168 a.C., dopo la sconfitta dei Macedoni a opera dei Romani a Pidna, Pella fu saccheggiata e privata della maggior parte dei suoi tesori, accumulati grazie alle grandi imprese di Alessandro in Asia. Nella zona si visiterà anche il nuovo Museo Archeologico. Ritorno a Salonicco. Mezza pensione.

3° GIORNO – SALONICCO/AMFIPOLI/KAVALA (160 km)
Partenza per Amfipoli: antica città greca posta tra la Tracia e la Macedonia, presso la foce dello Strimone. Fondata dagli Ateniesi nel 437 a.C. sul preesistente borgo degli Edoni, dopo un periodo di autonomia, passò sotto il dominio macedone. Successivamente, durante la dominazione romana, fu capitale della provincia di Macedonia. La sua prosperità fu dovuta in particolare alla sua posizione strategica. Amfipoli era infatti attraversata dalla Via Egnatia, una delle famose strade romane, che ricalcava una millenaria direttrice di comunicazione est-ovest tra il basso Adriatico e l’Egeo settentrionale. Arrivo a Kavala. Visita di Kavala, situata nell’omonimo golfo, di fronte all’isola di Taso. Kavala è una delle più importanti città della Grecia del Nord e ha una ricca storia. Le piazze spaziose, gli edifici contemporanei e i centri commerciali sul lato ovest della città formano un piacevole contrasto con le vecchie case tradizionali, i piccoli giardini e i vicoli che contrassegnano il versante orientale. Anche il porto, con i suoi innumerevoli caicchi vivacemente colorati ormeggiati lungo il lungomare, è particolarmente suggestivo. Tra gli imponenti monumenti della città di particolare interesse è il Kamares, il vecchio acquedotto medievale risalente al periodo bizantino. Inoltre Il castello (o la cittadella) di Kavala domina la sommità della penisola, dove sorge la città vecchia. Mezza pensione.

4° GIORNO – KAVALA/FILIPPI/VERGINA (250 km)
Escursione per visita al sito archeologico di Filippi antica città fondata da Filippo II il Macedone (356 a.C.) e successivamente conquistata dai Romani (168 a.C.). Nell’ottobre del 42 a.C. fu teatro della famosa battaglia di Filippi, scontro decisivo tra le truppe di Ottaviano e Antonio contro quelle degli uccisori di Giulio Cesare, Bruto e Cassio. Ottaviano, divenuto successivamente Augusto la eresse al rango di colonia. Qui, inoltre, San Paolo battezzò la prima cristiana d’Europa – Santa Lidia. Visita all’omonima chiesa sorta su questo luogo, sacro per i cristiani. Partenza per la necropoli reale di Verghina, uno dei siti archeologici più importanti della Grecia, scoperta nel 1977 non lontano da Veria. Nell’area vennero alla luce i tumuli reali appartenenti a Filippo II e ai re macedoni, che ora sono raggruppati in una struttura ipogea che comprende, oltre ai sepolcri, di cui è visitabile soltanto la facciata, anche un interessante museo. La tomba più importante, quella di Filippo II, è costituita da due stanze: un’anticamera e una camera principale, entrambe coperte da volte a botte. Nella prima furono rinvenute le ceneri di una donna, forse Meda di Odessa o Cleopatra Euridice, le mogli più giovani del sovrano. La seconda stanza è invece quella riservata a Filippo. Mezza pensione.

5° GIORNO – VERGINA/KASTORIA/METSOVO/IOANNINA (300 km)
Partenza per visitare la città di Kastoria situata sull’omonimo lago, fondata da Giustiniano I. La città vecchia conserva circa 72 chiese bizantine i cui affreschi illustrano l’evoluzione della pittura bizantina dal X al XVIII secolo. Proseguimento per la visita del monastero della Panaghia Mavriotissa, fondato nel XI secolo, che conserva al suo interno dei pregevoli affreschi. Partenza verso l’Epiro, per visitare il villaggio Metsovo che si trova ad un’altitudine di 1150 m. Lungo le strette strade lastricate tra case di pietra con tetti bassi si respira il suo passato. Visita guidata nell’atmosfera suggestiva della storica cantina Katogi Averoff con degustazione e proiezioni video che illustrano le varie fasi della vinificazione e la storia della tenuta di Katogi Averoff. Proseguimento verso Ioannina. Mezza pensione.

6° GIORNO – IOANNINA/DODONI/SALONICCO (290 km)
Visita di Ioannina, capoluogo dell’Epiro, situata lungo le rive del lago Pamvotida, non molto distante dal confine con l’Albania. Bellissima cittadina tra le cime del Pindo e i Monti Tessalici. Nata intorno al 500 d.C., Ioannina è stata un’importante città dell’Impero Bizantino, prima, e del Despotato di Epiro e della Grecia, poi, durante l’occupazione turca. Visita al Kastro, il quartiere più antico che sorge nell’angolo sud-orientale dell’attuale città, costruito alla fine del XVIII secolo da Alì Pascià di Tepeleni. Visita del ricco Museo Archeologico. Visita del Museo etnografico situato nella moschea di Aslan Pascià, costruita nel 1619 sui resti di una chiesa intitolata a San Giovanni. Escursione in battello sul lago Pamvotida fino ad un’isoletta con un piccolo borgo, fatto di stradine lastricate e casette costruite secondo la tradizione locale. Fu un importante centro religioso, con chiese decorate con magnifici affreschi, conservati e visibili ancora oggi, e bellissimi monasteri. Tra questi c’è il Monastero di Agios Pantelaemon, una rocca immersa in giardini rigogliosi, utilizzata fino al 1882, in cui è stato ucciso, per mano di sicari, Ali Pascià, l’ultimo regnante ottomano della regione. Partenza per visitare di Dodona – uno dei siti archeologici più antichi di tutta la Grecia. Oggi sono ancora visibili le rovine dell’anfiteatro, le quali sono molto ben conservate. L’oracolo di Dodona, consacrato a Zeus, aveva sede fra i monti dell’Epiro, nella Grecia settentrionale. La leggenda vuole che un colombo, partito da Tebe in Egitto, fosse andato a posarsi su una quercia di Dodona e, rivoltosi agli abitanti del luogo, avesse ingiunto loro di istituire un santuario in cui la voce di Zeus potesse farsi sentire. L’oracolo veniva reso da una quercia possente con uno stormir di foglie che veniva interpretato dai sacerdoti di Zeus. Chi desiderava interrogare l ‘oracolo scriveva personalmente le domande su una tavoletta di piombo. Partenza per Salonicco. Mezza pensione.

7° GIORNO – SALONICCO/ITALIA
Prima colazione in albergo e in tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia con volo di linea (via Atene). Arrivo in giornata in Italia.

Risposte alle domande più frequenti

Per il viaggio occorre avere il passaporto oppure la carta d’identità valida per l’espatrio. Non c’è visto d’ingresso.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per effettuare il viaggio. Per tutte le vaccinazioni non obbligatorie, consultare il proprio medico.

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • trasferimenti aeroporto-hotel-aeroporto a Salonicco
  • trasporti in auto
  • hotels 3***/4**** (come da dettagli sotto)
  • trattamento di mezza pensione (prima colazione e cena)
  • visite con guida-autista locale parlante italiano
  • ingressi
  • assicurazione Allianz assistenza medica-bagaglio-annullamento viaggio
  • volo di linea internazionale
  • tasse aeroportuali
  • facchinaggio e mance
  • spese personali
  • acqua e bevande
  • pranzi
  • eventuali tasse locali
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.

Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino.
Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali per Dal 1980, viaggi alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!

Entra nel gruppo!

Viaggi di gruppo organizzati Bulgaria Agenzia Viaggi Apatam