In Giappone per la fioritura dei ciliegi con un viaggio di gruppo organizzato

By in
535
In Giappone per  la fioritura dei ciliegi con un viaggio di gruppo organizzato

1300 anni fa iniziava una delle tradizioni più suggestive e affascinanti del Giappone. Tutto cominciò nel 700 d.C. con la nascita dell’Hanami, termine giapponese che indica l’usanza di godere della bellezza della fioritura primaverile degli alberi. Hanami si festeggia in aprile e la primavera simboleggia anche un momento di rinascita e di forza generatrice. La fioritura dei ciliegi, infatti, è da sempre vista come segno premonitore della ricchezza della raccolta del riso, come auspicio di prosperità.

Le origini di Hanami

I protagonisti dell’hanami sono i fiori di ciliegio  chiamati sakura (e in misura minore quelli degli alberi di prugne) e possono essere ammirati sia di giorno sia di notte.  Nella cultura giapponese i sakura ispirano diversi ambiti. La metafora del sakura è centrale nel buddismo, soprattutto nello zen, dove il fiore del ciliegio ricorda ogni anno la natura effimera di tutte le cose, anche di quelle apparentemente destinate a durare. I Samurai venivano paragonati ai fiori di ciliegio: la loro vita era magnifica e potente ma sempre pronta a spegnersi nel momento di maggiore vigore. La simbologia del bushido, la morale e la vita dei samurai, è intrecciata con quella del sakura: come il ciliegio mette tutta la sua energia in piccoli fiorellini, che tutti insieme danno vita a uno spettacolo maestoso, così i samurai con la loro singola modestia possono formare un’armata molto forte.

La fioritura oggi

L’ammirazione per il ciliegio e le sue fioriture è celebrato attraverso la contemplazione di questi splendidi fiori in diverse parti del Giappone, oggi meta di veri e propri pellegrinaggi alla ricerca della località più bella in cui ammirare lo spettacolo che si ripete ogni anno. La tradizione vuole che durante questo periodo vengano organizzate feste con danze, musiche e intrattenimento. Il modo più convenzionale per viverlo è partecipare ai pic nic all’ombra degli alberi, soprattutto la sera, quando i ciliegi vengono adornati con lanterne di carta, sicuramente il momento più suggestivo.

La piena fioritura può variare e dipende dalle condizioni del tempo, infatti piogge e vento possono diminuirne sensibilmente la durata. L’inizio della fioritura si chiama kaika ed è il giorno che viene indicato dalle previsioni. Il picco dei sakura si chiama invece mankai ed è il momento migliore per vedere i ciliegi; avviene una settimana dopo il kaika e si possono ammirare gli alberi gonfi di fiocchi rosa soffici che dondolano al vento.

Sul sito del turismo sono presenti le previsioni e le statistiche degli anni precedenti e puntualmente il servizio meteo giapponese allerta la popolazione prevedendo quando avverrà la fioritura, così che tutti possano prepararsi ai festeggiamenti.

Vedere la fioritura dei ciliegi con Apatam

Tra le mete che proponiamo in primavera, c’è anche il Giappone per la fioritura dei ciliegi. Il viaggio, della durata di 15 giorni, prevede un tour tra le attrazioni principali di Nikko, Kamakura, Hakone, Suwa, Matsumoto, Takayama, Shirakawogo, Kanazawa, Kyoto, Nara, Ikaruga, Hiroshima, Miyajima e Osaka. Il viaggio non è molto impegnativo dal punto di vista fisico, l’itinerario prevede passeggiate e visite ma non sono previsti trekking o passeggiate nella natura. Anche se il ritmo è serrato,  poiché c’è molto da vedere e bisogna coprire grandi distanze in poco tempo, è un viaggio adatto a tutti.

Come tutti i nostri viaggi, anche quello in Giappone si svolgerà insieme a un piccolo gruppo. Si parte dall’Italia e durante il viaggio ci saranno guide in loco che parlano in italiano.

Per quanto riguarda la sicurezza, il Giappone è un Paese moderno, dove si può trovare tutto quello che serve. Il nostro consiglio è sempre quello di portarsi i medicinali di uso personale o per le emergenze più banali e qualcosa per integrare i pasti, se il cibo giapponese non piace, perché quest’ultimo è quello che si trova.  L’unica accortezza è prestare attenzione nella preparazione dei bagagli poiché ci saranno delle giornate in cui le valigie non viaggeranno insieme al gruppo e sarà quindi necessario preparare delle borse più piccole per la notte.
Infine, come sempre, ricordiamo che per tutti i viaggi servono sempre un buon spirito di adattamento e il rispetto per le tradizioni e i costumi locali.

Per chi avesse la curiosità di saperne di più sul viaggio in Giappone può consultare l’itinerario completo sul nostro sito. Per tutte le domande e chiarimenti sui programmi, ricordiamo i nostri contatti: 0722 329488 e info@apatam.it

Messaggia su Messenger Messaggia su WhatsApp
54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Un commento
  1. Come si fa a non partire con voi??? Siete fantastici! E continuerò a partire con voi, siete la mia strada sicura🌈

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *