India - Orissa Inverno 2019

Verso l’India, alla scoperta di Bastar e Orissa

dal 17 novembre al 1 dicembre 2019 e dal 22 dicembre al 5 gennaio 2020
da € 3.600

Un viaggio nell'India più sconosciuta, per alcuni centro della cultura tribale del Paese, dove antiche e coloratissime tribù vivono in un tempo sospeso e accompagnano il viaggiatore con musiche, balli e la magia di antichi rituali.

I nostri itinerari sono pensati per piccoli gruppi e prevedono un accompagnatore dall’Italia o una guida in loco che farà da cicerone.
Scarica l’itinerario in pdf

Itinerario di viaggio
Partenze di gruppo il 17 novembre e il 22 dicembre 2019

1° GIORNO – ROMA/MONACO/DELHI
Partenza da Roma-Fiumicino per Delhi, via Monaco, con volo di linea Lufthansa. Arrivo subito dopo mezzanotte e trasferimento all’hotel Pride Plaza Aerocity 4****.

2° GIORNO – DELHI/RAIPUR
Trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Raipur. Arrivo e sistemazione in hotel. Tempo libero. Hotel Babylon 3***. Colazione e cena.

3° GIORNO – RAIPUR/JAGDALPUR
Partenza per Jagdalpur. Il distretto di Kanker, situato al centro degli altopiani dell’est, è coperto da ricche foreste e da tempi immemorabili raccoglie il primitivo mondo delle comunità tribali. Visita dei caratteristici villaggi Udguda e Kondasam. Sosta al centro di artigianato di Kongdagaon, per ammirare il lavoro delle popolazioni locali di Gond Muria e Halva. Le tribù vivono seguendo una routine lenta e una moltitudine di usanze che sono una delizia per gli antropologi. Arrivo a Jagdalpur e sistemazione all’hotel Bastar jungle cat. resort. Pensione completa.

4° GIORNO – JAGDALPUR/SEMILIGUD
Partenza per Semiliguda. Sosta alle cascate Chitrakote, ricche di acqua fino al mese di novembre. Visita del villaggio tribale di Kotpad, abitato da abili tessitori e visita del villaggio di Nagarnar, famoso per la produzione di terracotta. Arrivo e sistemazione all’hotel Lemon Castle 3***. Pensione completa.

5° GIORNO – A SUD DI SEMILIGUDA
Escursione al mercato della tribù Bonda, nota come “popolo nudo”. Sono tra i popoli più primitivi dell’area e hanno mantenuto intatti i loro costumi e tradizioni. I Bonda vivono nelle colline a sud di Jeypore, sfruttando terreni poco fertili, utilizzando tecniche di semina e coltivazione primitive. Per la loro arretratezza e per la fede animista, parlano un dialetto incomprensibile in contrasto con le caste e le tribù vicine, ma grazie alla coltivazione sono economicamente autosufficienti. Il tour continua con il mercato del giovedì, presso Onukudelli. Proseguimento verso l’area in cui vive la tribù Gadabba, fra le più colorate dell’Orissa. I suoi membri si dividono in RajGadabba e OllarGadabba. Infine, visita del villaggio Masuri. Hotel Lemon Castle 3***. Pensione completa con pranzo pic- nic.

6° GIORNO – A NORD DI SEMILIGUDA
Escursione per visitare due gruppi etnici meno conosciuti: i Parajas e i Mali. I Parajas si trovano nella zona di Koraput e venerano totem di tigri, capre, cani e colombe. Adorano anche divinità maschili e femminili. I matrimoni o il mese di Chaitra, vengono festeggiati con danze che durano dal tramonto all’alba accompagnati da musica di tamburo, flauto e “dudunga”, uno strumento a corda. I Mali erano specializzati nella coltivazione dei fiori per i sovrani dell’Orissa e, ancora oggi, sono un popolo di agricoltori. Le vallate che coltivano sono molto curate, i campi recintati e ben irrigati. Le donne si differenziano per l’abitudine di portare fiori freschi tra i capelli e di tatuarsi le caviglie. Per incontrare queste popolazioni, il tour prosegue nel colorato mercato a Kunduli e con la visita di alcuni villaggi. Hotel Lemon Castle 3***. Pensione completa con pranzo pic-nic.

7° GIORNO – A OVEST DI SEMILIGUDA
Escursione a Gupteswar (che significa “divinità nascosta”) e ai villaggi tribali Dhurva. La famosa grotta tempio, raggiungibile da un sentiero con 200 gradini, si trova in una zona dedicata a Shiva a cui è consacrato un lingam scolpito in una stalagmite (che non è consentito fotografare). Visita dei villaggi della tribù Dhurva, uno dei più importanti gruppi del distretto di Bastar, secondo solo ai Bhatras. Sono consapevoli del loro stato di casta e non si mischiano alle tribù di casta inferiore. La pratica della poligamia è diffusa e le donne sono responsabili del sostentamento della famiglia. Hotel Lemon Castle 3***. Pensione completa con pranzo pic-nic.

8° GIORNO – SEMILIGUDA/DESIA KONDH/RAYAGADA
Partenza per Rayagada. Soste a Koraput per visitare il tempio Jagannth e a Korakut per il mercato tribale della domenica. Visita presso un villaggio dei Kubi Kondh, che fanno parte del più grande gruppo etnico dei Kondh. Queste tribù amano la musica e i balli, compongono le loro melodie e scrivono canzoni sull’amore, sui matrimoni, sulle raccolte e sulla natura. Le donne si vestono con due pezzi di stoffa: uno attorno ai fianchi e lungo fino alle ginocchia, l’altro copre la parte alta del corpo. Arrivo e sistemazione all’hotel Sai International 3***. Pensione completa.

9° GIORNO – DINTORNI DI RAYAGADA
Escursione verso alcuni villaggi della tribù dei Saora, particolarmente abili nella creazione di dipinti tribali su seta. I Saora sono concentrati principalmente nel distretto di Gajapati, un labirinto di valli e colline. Le origini della tribù rimandano a Savari, una donna saora che incontrò Ram e Laxman mentre si spostavano nelle foreste del Dandaka, in cerca di Sita. Visita di un villaggio della tribù Desia Kondh. Hotel Sai International 3***. Pensione completa.

10° GIORNO – RAYAGADA/DONGORIA KONDH/TAPTAPANI/GOPALPUR
Visita del mercato della tribù Dhongoria Kondh nel villaggio di Majhiguda. I Dongoria Kondh sono una popolazione molto primitiva e parlano la lingua Kuvi. Sono noti per le celebrazioni molto complicate di nascite, matrimoni e riti funebri. Partenza per Gopalpur. Sosta alla sorgente calda di Taptapani, le sue acque dicono abbiano poteri curativi. Arrivo e sistemazione all’hotel Mayfair Palm Beach cat Resort. Colazione e cena.

11° GIORNO – GOPALPUR/OLASINGH/RAGHURAJPUR/PURI
Partenza per Puri. Sosta a Olasingh per osservare i processi di filatura, lavorazione e tessitura. Arrivo e sistemazione all’hotel Mayfair Heritage 4**** sup. Escursione quindi a Raghurajpur, conosciuto per gli abilissimi pittori di Pattachitra e per i dipinti Tussar, le litografie su foglie di palma, gli intagli su pietra e legno, gli oggetti in cartapesta, i giochi in legno e le maschere. Rientro a Puri e visita del maggior centro di pellegrinaggio in India. La fama della città è dovuta al tempio di Jagannath, dedicato al signore dell’Universo, a cui tutti, tranne le persone che non professano la fede Indù, possono accedere, senza distinzioni di casta. I turisti possono ammirare il tempio da diversi punti di osservazione esterni. Colazione e cena.

12° GIORNO – PURI/KONARAK/PIPLI/BHUBANESHWAR
Breve visita di Puri con il tempio di Jagannath, detto il “tempio del signore dell’universo”. Partenza quindi per Konarak per ammirare il tempio del carro del dio del sole, situato nella baia del Bengala. Il tempio è stato completato con dodici coppie di ruote e sette cavalli e rappresenta ogni aspetto della vita, oltre ad essere noto per la sua arte erotica. Lungo la strada per Bhubaneswar, sosta a Pipli, famosa per i lavori artigianali come i patchwork di stoffe policrome, lavori di applique, lanterne e parasole. Arrivo a Bhubaneshwar e sistemazione all’hotel Mayfair Lagoon 4**** sup. Colazione e cena.

13° GIORNO – KHANDAGIRI/UDAYGIRI/BHUBANESHWAR
Mattino escursione sulle colline di Khandagiri e Udaygiri, dove, fra grotte e tunnel, sono state costruite le abitazioni dei monaci gianisti. Le costruzioni risalgono al I sec a.C. e furono ordinate dal sovrano dell’Orissa, re Kharavela. Pomeriggio visita di Bhubaneshwar, detta la “città dei templi”. Il sito ospita 600 templi e il più grande, Lingaraja, è dedicato a Shiva (visibile solo dall’esterno per i turisti). Visita dei templi di Parasuramesvera, Svarnajalesvara, Muktesvara, e Gauri-Sankara. Hotel Mayfair Lagoon 4**** sup. Colazione e cena.

14° GIORNO – BHUBANESHWAR/DELHI
Mattino libero a disposizione. Nel pomeriggio, trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Delhi. Arrivo e sistemazione all’hotel Pride Plaza Aerocity 4****. Colazione e cena. Le camere in hotel saranno a disposizione fino al trasferimento in aeroporto. Pernottamento a bordo.

15° GIORNO – DELHI/MONACO/ROMA
Partenza subito dopo la mezzanotte con volo di linea Lufthansa per Roma, via Monaco. Arrivo a Fiumicino nella tarda mattinata.

Risposte alle domande più frequenti

Occorre il passaporto valido almeno 6 mesi dalla data di partenza con almeno 2 pagine libere. Il nostro ufficio si occuperà del visto d’ingresso in India. Occorre inviare copia a COLORI del passaporto (la pagina dove ci sono i dati anagrafici e la foto) + 1 foto tessera formato 5×5.
Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per il viaggio. Per tutte le vaccinazioni non obbligatorie, consultare il proprio medico.

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • volo di linea a/r in classe turistica
  • tasse sul biglietto aereo (incluse € 350)
  • trasferimenti da e per gli aeroporti in India
  • trasporti
  • hotels come da programma o similari
  • camera doppia con servizi
  • pasti come da programma
  • visite con guida
  • ingressi
  • visto
  • accompagnatore dall’Italia con 10 paganti
  • assicurazione medico-annullamento viaggio
  • trasferimenti da e per aeroporto in Italia
  • Eventuali tasse locali
  • Spese personali
  • Acqua e bevande
  • Mance
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.

Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino.
Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!

Entra nel gruppo!