Myanmar - pacchetto singolo 2020

Alla scoperta di Myanmar

13 giorni - 10 pernottamenti

Abbiamo pensato a tour personalizzati per coloro che desiderano viaggiare in sicurezza con i propri amici e parenti.

Funziona così: tu scegli con chi partire e quando, noi organizziamo il resto.
Gli itinerari che proponiamo sono spunti che potranno essere modificati secondo le vostre esigenze, nei limiti delle nostre possibilità operative.
Per prenotare il viaggio e per conoscere i dettagli, è sufficiente scriverci a info@apatam.it

Itinerario di viaggio
13 giorni - 10 pernottamenti

1° GIORNO – ITALIA/YANGON
Partenza dall’Italia per Yangon con volo di linea. Pasti e pernottamento a bordo.

2° GIORNO – YANGON
Arrivo a Yangon ed incontro con la guida – accompagnatore locale parlante italiano, subito dopo aver espletato le pratiche doganali e ritirato il bagaglio. Trasferimento in hotel 4****. Pomeriggio s’inizia la visita della capitale, il cui nome significa fine della guerra. Fu fondata dal re Alaungpaya nel 1755 ed è una delle più affascinanti capitali asiatiche. Ha diverse etnie che vivono pacificamente: indiani, birmani, cinesi. La città è caratterizzata da un misto di costruzioni in diversi stili: inglese del periodo vittoriano, cinese, birmano, indiano che, uniti ai due laghi e alla rigogliosa vegetazione, le hanno fatto guadagnare il nome di “città giardino”. Visita della pagoda di Schwedagon, monumento simbolo del Paese e considerata una guglia colossale che brilla nel cielo. Il grande stupa, alto 98 metri, è stato eretto su una grande piattaforma circondata da numerosi templi. Si prosegue con la visita al Chaukhtatgyi Paya dove si trova un’enorme Buddha reclinato (il corrispondente ci informa che attualmente il Buddha è in fase di restauro e quindi è visibile ma con le impalcature). Visita al Nga Htat Gyi Buddha Temple, che si trova di fronte al Buddha Reclinato. Qui si trova un Buddha gigantesco in posizione da seduto. Pranzo e Cena.

3° GIORNO – BAGO (Pegu)
Escursione a Bago situata a circa 80 km da Yangon. Visita di Bago: la pagoda di Shwemawdaw nota anche con il nome di “Grande Paya del Dio Dorato”. La pagoda risale a più di un migliaio di anni fa e fu costruita dai Mon per custodirvi due capelli del Buddha ed in un secondo momento anche due denti. Visita alla statua dell’enorme Buddha reclinato alto 16 metri e lungo 55 metri; alla pagoda Kyeik Phun costruita da re Dhammazedi e formata da 4 Buddha alti 30 metri e seduti schiena contro schiena attorno ad un pilastro. Rientro a Yangon. Pensione completa.

4° GIORNO – YANGON/HEHO/INLE
Trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Heho. Arrivo e proseguimento per Inle. Lungo il percorso si potranno ammirare il paesaggio e la vita rurale. Arrivo e sistemazione all’hotel Amata 4**** o similare. Resto della giornata escursione con lance a motore sul lago Inle. Il lago è lungo 22 km e largo 11 km. Si trova a 875 m sopra il livello del mare ed è incredibilmente pittoresco, con acque calme punteggiate da chiazze di vegetazione galleggiante e canoe per la pesca. Sulle sponde del lago si trovano vari villaggi costruiti su palafitte e sono abitati dagli intha. Il lago ha una fauna molto ricca soprattutto per quanto riguarda gli uccelli acquatici. Visita alla Pagoda di Phuang Daw Oo, il sito più sacro della regione Shan, al Monastero “dei gatti che saltano” ed infine visita di qualche villaggio. Pensione completa.

5° GIORNO – INLE/HEHO/MANDALAY
Mattino, giro in barca di circa un’ora attraverso un piccolo canale fino al villaggio di Indein. Terminata la visita, partenza per l’aeroporto di Heho. Arrivo e proseguimento in aereo per Mandalay. Arrivo a Mandalay, città simbolo della fede buddhista e cuore della cultura birmana. Mandalay fu l’ultima capitale della Birmania indipendente. Il re Mindon la fece costruire per avverare una profezia di Guatama Buddha, rendendola ricca di templi e monasteri. La città ha un importante ruolo religioso e culturale e i suoi monasteri sono fra i più importanti del paese. Sistemazione in hotel 4****. Pensione completa.

6° GIORNO – LE ANTICHE CAPITALI (Amarapura e Sagaing)
Escursione alle antiche capitali. Si visiterà Amarapura, il cui nome significa città dell’immortalità anche se fu capitale solo per un breve periodo: il Monastero di Maha Gandha Yone, ove risiedono circa un migliaio di giovani monaci; è molto famoso come centro di studi monastici. Qui si può ammirare il ponte U-Bein, lungo 1,2 km, il più lungo ponte in tek del mondo. Si prosegue con la visita di Sagaing dove vi sono numerosi stupa sparsi sulle colline. Fu capitale di uno stato shan indipendente; oggi è nota come importante centro religioso che ospita diversi conventi buddhisti e monasteri. Rientro a Mandalay. Pensione completa.

7° GIORNO – MINGUN
Mattino partenza in battello per l’escursione a Mingun, villaggio situato ad ovest del fiume Irrawaddy ed a circa 11 km da Mandalay. Arrivo a Mingun e visita della pagoda di Settawya, costruita per contenere l’impronta di un piede del Buddha portata a Mingun dal re Bodawpaya. Si potrà ammirare la gigantesca campana di Mingun che pesa circa 90 tonnellate. Visita dei resti del tempio di Pondawyapaya ed infine il tempio di Hsinbyume. Rientro in battello a Mandalay e pomeriggio visita della città: la Pagoda di Mahamuni, costruita dal re Bodawpaya nel 1784 per custodire l’immagine sacra di Mahamuni; la Pagoda Schwenandaw Kyuang che costituisce un bell’esempio di architettura monastica birmana in legno che ricorda vagamente il Mandalay Fort. Pensione completa.

8° GIORNO – MANDALAY/BAGAN (Pagan)
Mattino, trasferimento al molo e imbarco per Bagan. La navigazione impiega circa 8 ore (le ore di navigazione comunque dipende dal flusso di acqua del fiume). Arrivo a Pagan e sistemazione in hotel 4****. Nonostante la diversità degli stili presenti a Pagan, è abbastanza facile ricostruire lo sviluppo architettonico. Gli edifici si distinguono in stupa e templi. Gli stupa venivano costruiti per contenere delle sacre reliquie; mentre i templi servivano per venerare le divinità. Pensione completa.

9°/10° GIORNO- BAGAN (Pagan)
A Bagan sono stati rinvenuti circa 2230 siti archeologici. In queste due giornate si visitano alcuni dei più importanti templi e pagode di Pagan, fra i quali: la pagoda di Shwezigon, costruita da Anawrahta per custodire una delle quattro copie del dente del Buddha di Kandy nello Sri Lanka. La bella forma a campana di questo stupa diventò il prototipo di tutti gli stupa costruiti successivamente in Myanmar. Visita al tempio di Wetkyi-in Gubyaukgyi risalente al XIII secolo e ha una guglia di stile indiano ed è molto interessante per gli affreschi che rappresentano alcune scene tratte dal jataka; si prosegue con il Pahto Htilominlo costruito per volontà del re Nantaungmya nel 1218. Il tempio di Myinkaba Gubyaukgyi risalente al periodo antico, è di particolare interesse per i dipinti che si trovano all’interno. Si ritiene che risalgano all’epoca in cui il monumento fu costruito e che siano i più antichi di Bagan. Fu fatto costruire da Rajakumar nel 1113 in stile indiano. Visita al tempio di Manuha; questo tempio deve il suo nome al re mon di Thaton che fu prigioniero a Bagan di Anawrahta. Si narra, che nel 1059 gli fu concesso di costruire questo tempio e che egli lo concepì in modo da rappresentare la sofferenza provocata dalla prigionia. Pensione completa.

11° GIORNO – BAGAN (Pagan)/YANGON
Continuazione della visita ai templi situati a sud-est di Bagan e che risalgono al XIII secolo: il tempio di Thambula con gli affreschi che raffigurano scene del jataka e costruito nel 1255 da Thambula. Il Leimyethna, costruito nel 1222 che poggia su una piattaforma rialzata. Visita dei templi: il tempio di Ananda, uno fra i più belli, più grandi e più venerati di tutta Bagan. Si pensa che sia stato costruito nel 1105 per volontà di re Kyanzittha ed è un edificio dalle proporzioni perfette che segna la fine del periodo antico e l’inizio del periodo medio. Visita al tempio di Thatbyinnyu che con i suoi 61 metri di altezza è uno dei più alti di Bagan. Nel pomeriggio, trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Yangon. Arrivo e sistemazione in hotel 4****. Pensione completa.

12° GIORNO  – YANGON/ITALIA
Colazione. Mattino libero a disposizione. Pranzo libero. Trasferimento in aeroporto per l’Italia con volo di linea.  

13° GIORNO – ITALIA
Arrivo in Italia in giornata.

Risposte alle domande più frequenti

Per il viaggio occorre avere il passaporto valido almeno 6 mesi dalla partenza. Occorre il visto d’ingresso al quale provvederà il nostro ufficio. E’ sufficiente inviarci una fotocopia a colori del passaporto con una fototessera.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per effettuare il viaggio. Per tutte le vaccinazioni non obbligatorie, consultare il proprio medico.

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • trasferimenti aeroporto-hotel-aeroporto a Yangon
  • trasporti in auto
  • hotels 4**** (come da dettagli pdf)
  • trattamento di pensione completa
  • visite con guida-autista locale parlante italiano
  • ingressi
  • assicurazione Allianz (assistenza medica-bagaglio-annullamento)
  • visto
  • volo di linea internazionale
  • tasse aeroportuali
  • facchinaggio e mance
  • spese personali
  • acqua e bevande
  • eventuali tasse locali
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.

Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino.
Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali per Dal 1980, viaggi alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!

Entra nel gruppo!

Viaggi di gruppo organizzati Bulgaria Agenzia Viaggi Apatam