Myanmar Inverno

Verso l’Oriente, alla scoperta del Myanmar

Birmania
dal 11 novembre al 23 novembre 2018 e dal 10 febbraio al 22 febbraio 2019
da € 2.600

Un viaggio nel cuore del Buddhismo Therevada,tra escursioni in barca a contatto con la cultura rurale locale, vegetazione galleggiante, villaggi di palafitte e siti archeologici.

I nostri itinerari sono pensati per piccoli gruppi e prevedono un accompagnatore dall’Italia o una guida in loco che farà da cicerone. Scarica l’itinerario in pdf
Itinerario di viaggio
Partenze di gruppo il 10 novembre 2018 e il 10 febbraio 2019

1° giorno: Roma/Singapore
Partenza da Roma-Fiumicino con volo di linea per Singapore.

2° giorno: Singapore/Yangon
Arrivo a Singapore e coincidenza per Yangon. Arrivo a Yangon e trasferimento in hotel per il riposo. Nel pomeriggio visita della capitale, una delle più affascinanti città asiatiche. Visita della Pagoda di Schwedagon, monumento simbolo del Paese, una guglia colossale che brilla nel cielo. Si prosegue con la visita al Chaukhtatgyi Paya dove si trova un’enorme Buddha reclinato.

3° giorno: Bago (Pegu)
Escursione a Bago situata a circa 80 km da Yangon. Visita di Bago e della Pagoda di Shwemawdaw, nota anche con il nome di “Grande Paya del Dio Dorato”. Visita della statua dell’enorme Buddha reclinato alto 16 metri e lungo 55 metri e della Pagoda Kyeik Phun costruita da re Dhammazedi, formata da 4 Buddha alti 30 metri e seduti schiena contro schiena attorno ad un pilastro.

4° giorno: Yangon/Heho/Inle
Trasferimento in aeroporto e volo per Heho. Arrivo e proseguimento per Inle. Lungo il percorso si potranno ammirare il paesaggio e la vita rurale. Il resto della giornata è dedicata all’escursione con lance a motore sul lago Inle. Visita alla Pagoda di Phuang Daw Oo, il sito più sacro della regione Shan, al Monastero “dei gatti che saltano”, infine visita di qualche villaggio.

5° giorno: Inle/Heho/Mandalay
Al mattino giro in barca di circa un’ora attraverso un piccolo canale fino al villaggio di Indein. Partenza per Heho. Arrivo e coincidenza con il volo per Mandalay. Arrivo a Mandalay, città simbolo della fede buddhista e cuore della cultura birmana.

6° giorno: le antiche capitali (Amarapura e Sagaing)
Escursione alle antiche capitali. Si visiterà Amarapura e il Monastero di Maha Gandha Yone, dove risiedono circa un migliaio di giovani monaci. Qui si può ammirare il ponte U-Bein, lungo 1,2 km, il più lungo ponte in tek del mondo. Si prosegue con la visita di Sagaing, con i numerosi stupa sparsi sulle colline. Rientro a Mandalay.

7° giorno: Mingun
In mattinata partenza in battello per l’escursione a Mingun,  un villaggio situato ad ovest del fiume Irrawaddy a circa 11 km da Mandalay. Arrivo a Mingun e visita della Pagoda di Settawya. Si potrà ammirare la gigantesca campana di Mingun che pesa circa 90 tonnellate. Visita dei resti del Tempio di Pondawyapaya e del Tempio di Hsinbyume. Rientro in battello a Mandalay e nel pomeriggio visita della città, della Pagoda di Mahamuni e della Pagoda Schwenandaw Kyuang.

8° giorno: Mandalay/Bagan (Pagan)
Al mattino trasferimento al molo e imbarco per Bagan. La navigazione impiega circa 8 ore.

9°/10° giorno: Bagan (Pagan)
In queste due giornate si visitano alcuni dei più importanti templi e pagode di Pagan. Visita al Tempio di Wetkyi-in Gubyaukgyi e si prosegue con il Pahto Htilominlo. Il Tempio di Myinkaba Gubyaukgyi è di particolare interesse per i dipinti che si trovano all’interno. Visita al Tempio di Manuha.

11° giorno: Bagan (Pagan)/Yangon
Continuazione della visita ai templi situati a sud-est di Bagan, che risalgono al XIII secolo: il Tempio di Thambula con gli affreschi che raffigurano scene del jataka e il Leimyethna che poggia su una piattaforma rialzata. Visita del Tempio di Ananda e del Tempio di Thatbyinnyu. Nel pomeriggio, trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Yangon.

12° giorno: Yangon/Singapore
Mattinata libera a disposizione. Trasferimento in aeroporto e partenza per Singapore con volo di linea. Arrivo a Singapore in tempo per la coincidenza con con il volo di linea.

13° giorno: Singapore/Roma
Partenza per Roma con volo di linea e arrivo a Fiumicino in mattinata.

Risposte alle domande più frequenti

Occorre il passaporto valido almeno 6 mesi dalla data di partenza. Il passaporto deve avere almeno 2 pagine libere.
Occorre inviare copia a COLORI del passaporto (la pagina dove ci sono i dati anagrafici e la foto) +1 foto tessera.
E’ necessario il visto d’ingresso in Myanmar di cui si occupa il nostro ufficio.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per effettuare il viaggio. Per tutte le vaccinazioni non obbligatorie, consultare il proprio medico.

La franchigia è di 1 collo da 23 kg per il bagaglio da stiva. 1 collo da 8 kg per il bagaglio da portare in cabina. Le misure standard del bagaglio per la cabina sono: 55 cm x 35 cm x 25 cm.

 

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • Volo di linea andata e ritorno in classe turistica
  • Tasse sul biglietto aereo (incluse € 70)
  • Trasferimenti da e per gli aeroporti per Myanmar
  • Trasporti
  • Hotel come da programma
  • Camera doppia con servizi
  • Pasti come da programma
  • Visite con guida-accompagnatore locale in italiano
  • Ingressi
  • Visto
  • Assicurazione medico – annullamento viaggio
  • Eventuali tasse locali
  • Spese personali
  • Acqua e bevande
  • Mance
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

+ 5 ore e mezza (+4 ore e mezza quando in Italia vige l’ora legale)

Ricordiamo che la categoria alberghiera è da considerarsi secondo la classificazione locale, la quale non sempre corrisponde agli standard europei.
Gli alberghi previsti sono i seguenti:

  • Yangon: Shangrila 4 stelle
  • Inle: Amata 4 stelle
  • Mandalay: Magic 4 stelle
  • Bagan: Amata Garden 4 stelle

La maggior parte delle lingue parlate nel Myanmar appartiene al ceppo tibeto-birmano, sottogruppo delle lingue sinotibetane. La lingua ufficiale è il birmano, il cui alfabeto è basato sul sanscrito, parlato dalla maggioranza della popolazione (compresi alcuni gruppi minoritari). Relativamente diffusi sono inoltre il cinese e l’inglese, parlato dalle classi più elevate.

Il cambio del kyat ( si pronuncia “ciat” )  è ora più stabile, ed e’ regolato dalla banca centrale del paese. Limitare il cambio in kyat al minimo (100 $ per persona), visto che e’ poco conveniente riconvertirli in dollari  alla partenza, Ora e’ possibile prelevare contanti in valuta locale a YANGON (massimo 300,000 Kyats) dalle macchinette ATM della banca CB, con una tassa a transazione di 5000 kyats.

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.
Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino. Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!
Entra nel gruppo!