oriente - Corea del sud - Autunno 2020

Verso l'Oriente, alla scoperta della Corea del sud

Dal 1 novembre al 15 novembre 2020

Un viaggio tra paesaggi immersi nel verde e panorami rocciosi che si alternano, dove due epoche si fondono in una cultura ben radicata nei monumenti e testimonianze del passato, così come abbraccia il modernismo sfrenato.

I nostri itinerari sono pensati per piccoli gruppi e prevedono un accompagnatore dall’Italia o una guida in loco che farà da cicerone.
Scarica l’itinerario in pdf

Itinerario di viaggio
Partenza di gruppo il 1 novembre 2020

1° GIORNO – 1 NOVEMBRE 2020 – ROMA/SEOUL
Partenza da Roma-Fiumicino per Seoul con volo di linea Korean Air. Pasti e pernottamento a bordo.

2° GIORNO – 2 NOVEMBRE 2020 – SEOUL
Arrivo a Seoul nel pomeriggio e trasferimento all’hotel Courtyard Marriot Namdaemun 4****. Cena.

3° GIORNO – 3 NOVEMBRE 2020 – SEOUL
Visita della capitale Seoul, centro politico, culturale, sociale ed economico del Paese, simbolo del “Miracolo del fiume Han”. Conosciuta come Wiryeseong, prese il suo attuale nome nel 1945 dopo la liberazione dall’occupazione giapponese. Visita del museo nazionale, che ospita una vasta collezione di opere d’arte, manufatti coreani e oggetti provenienti dai paesi asiatici; del complesso dove si trova palazzo Kyongbok (Gyeongbok), con le sue magnifiche porte e i piacevoli giardini, eredità della Dinastia Chosun (1392-1910). Proseguimento verso Insadong Street, con i suoi negozi di artigianato e antiquariato, le gallerie d’arte e il mercato di Gwangjang. Infine, l’area del monte Namsan, con le cinque torri che venivano utilizzate come punti d’avvistamento. Qui sorge la torre N Seoul, da cui si gode la vista panoramica sulla citta. Hotel Courtyard Marriot Namdaemun 4****. Colazione.

4° GIORNO – 4 NOVEMBRE 2020 – SEUL/SEORAKSAN
Partenza per il parco nazionale Seorak, situato all’estremità nordorientale del Paese. Si attraversa una bella zona di campagna e sosta a Goseong dove si trova l’osservatorio di unificazione da cui godere di una splendida vista panoramica sulle montagne, sul lago e sulla costa della Corea del Nord. Il viaggio prosegue verso le cittadine costiere, con una sosta alla villa di Kim Ilsung. Arrivo a Seoraksan e sistemazione all’hotel Sokcho Ramada 4****. Colazione e cena.

5° GIORNO – 5 NOVEMBRE 2020 – PARCO NAZIONALE SEORAKSAN
Il monte Seorak (1.708 m) è la terza montagna della Corea del Sud. L’area costituisce il parco nazionale e al suo interno sono conservati alcuni templi e un castello del XIII sec. Dal monte Seorak il panorama si apre con la catena Kwangju e le spettacolari valli intercalate da cascate e laghi, coperte da boschi misti con caducifogli e pini rossi
che, a quote maggiori, lasciano il posto a boschi di bambù fino alle praterie alpine. Visita al tempio di Shinheung. Nel pomeriggio, visita del villaggio Abai per osservare le attività della comunità, prevalentemente nordcoreana. Hotel Sokcho Ramada 4****. Colazione e cena.

6° GIORNO – 6 NOVEMBRE 2020 – SEORAKSAN/ANDONG
Partenza per Andong. Arrivo e visite del Buyongdae Cliff e della scuola confuciana Dosan Seowon. Nei pressi di Andong si trova il villaggio Hahoe, caratterizzato da alcune case contadine con i tetti in paglia e dalle antiche abitazioni degli yangban (la classe nobiliare) con i tetti in tegole del periodo Joseon. Il villaggio, sito UNESCO, è anche rinomato per una speciale forma di teatro di maschere chiamato Hahoe Byeolsingut Tallori. Sistemazione all’hotel Richell 3***. Colazione e cena.

7° GIORNO – 7 NOVEMBRE 2020 – ANDONG/GAYASAN/GORYEONG/ GYEONGJU
Partenza per il parco nazionale Gayasan (3 Km da Daegu), famoso per i suoi edifici storici. Proseguimento del viaggio verso sud e sosta a Goryeong. Visite del museo Goryeong Tumuli, situato presso un gruppo di antiche tombe della cultura Daegaya e dell’adiacente museo archeologico Daegaya che espone una vasta collezione di reperti della zona. Alle pendici del monte Gayasan si trova uno dei luoghi più sacri del buddhismo coreano: il tempio Haeinsa, con circa 70 tesori nazionali fra cui il Tripitaka Koreana, Patrimonio UNESCO. Proseguimento per Gyeongju. Arrivo e sistemazione all’hotel Commodore 4****. Colazione e cena.

8° GIORNO – 8 NOVEMBRE 2020 – GYEONGJU
Visita di Gyeongju, considerata un museo a cielo aperto. Il tempio Bulguksa, parte di un complesso di templi che risalgono al 528 e che nel 1995 è stato inserito tra i siti UNESCO; la grotta di Seokguram, situata sul monte Tohamsan a 750 m sopra il livello del mare. La grotta sovrasta il Mar del Giappone e rappresenta il viaggio spirituale verso il nirvana. Vede il suo fulcro nell’imponente Statua del Buddha seduto. Il tour prevede: il Gyeongju National Museum, il bosco Gyerim, il bacino Anapji e il Palazzo Wolseong. Proseguimento con le visite del Daeneugnwon, noto come Tumuli Park, che ospita 20 tombe reali risalenti al periodo precedente l’unificazione, e dell’Osservatorio astronomico Cheomseongdae, costruito durante la dinastia Silla nel VII sec. e considerato il più antico osservatorio d’Oriente. La torre, alta più di 9 m, è stata costruita con 362 blocchi di granito sagomato, disposti su 27 strati circolari. Hotel Commodore 4****. Colazione.

9° GIORNO – 9 NOVEMBRE 2020 – GYEONGJU/GAMPO/BUSAN
Partenza per Busan. Sosta a Gampo per le visite del complesso di templi Gameunsa e della tomba sommersa del Re Munmu (visibile dall’alto). Arrivo a Busan, che vanta una storia millenaria. Le visite prevedono: il cimitero delle Nazioni Unite e BIFF street con l’animato mercato del pesce di Jagalchi, dove è possibile trovare qualsiasi varietà di pesce e mollusco oceanico in grandi vasche e mangiare ciò che si è appena acquistato. Proseguimento verso il Kukje market, nato dopo la guerra di Corea, creato dai rifugiati nord-coreani nell’intento di tornare a una vita “normale” e dove si può trovare praticamente di tutto. Il significato del nome del mercato “Gukje” (internazionale) vuole essere un invito ad ospitare chiunque a prescindere della nazionalità. Sistemazione all’hotel Value 4****. Colazione e cena.

10° GIORNO – 10 NOVEMBRE 2020 – BUSAN/NAMHAE/GWANGYANG
Partenza per l’isola di Keoje, o Geoje-do, con i più grandi cantieri navali del mondo. Per raggiungerla occorre percorrere il tunnel immerso nel Mare meridionale che si trova 48 m sotto il livello del mare. Visita dell’isola di Geoje con il POW, il campo di prigionia che durante la guerra delle due Coree ospitava 150.000 prigionieri nordcoreani
e 20.000 cinesi. Proseguimento per Gwangyang. Soste presso i villaggi di Dongpirang e di Gacheon, conosciuto per le grandi risaie. Infine, visita del mercato di Jungang. Arrivo a Gwangyang e sistemazione all’hotel Rakey 4****. Colazione e cena.

11° GIORNO – 11 NOVEMBRE 2020 – GWANGYANG/MONTE SONGNI
Visite del villaggio di Naganeupseong, con le case tradizionali dai tetti in paglia, e del tempio Hwaeomsa, il più grande e rinomato tra i sette principali templi del Jirisan. Proseguimento verso Namwon per visitare il padiglione Gwanghallu. Partenza per il monte Songni. Arrivo e visita del tempio Beopjusa, che ospita una statua di bronzo del Buddha Maitreya, alta 33 m. Al tramonto, si potrà assistere ad una suggestiva cerimonia buddhista. Sistemazione all’hotel Lakehills 3***. Colazione
e cena.

12° GIORNO – 12 NOVEMBRE 2020 – MONTE SONGNI/BUYEO/GONGJU/ JEONGJU
Partenza per Buyeo, l’ultima capitale del regno Baekje e uno dei tre regni che occuparono la penisola coreana e la Manciuria tra il I sec. a.C. e il VII sec. d.C. Arrivo e visite del museo nazionale, del Gungnamji (giardino della famiglia reale) e del tempio Jeongrimsa, con la statua del Buddha alta 6 m, e dei resti della fortezza. Proseguimento verso Gongju, che fu la capitale del regno Baeke dal 475 al 539. Visita delle tombe Songsanri, appartenenti alla famiglia reale di re Muryeong. Il viaggio continua verso Jeonju per visitare il villaggio Hankok, che ha conservato nel tempo le sue fattezze tradizionali. Infine, visite della chiesa di Jeondong e della porta di Pungnammun. Hotel Ramada 4****. Colazione e pranzo.

13° GIORNO – 13 NOVEMBRE 2020 – JEONGJU/SUWON/SEOUL
Partenza per Suwon, con sosta a Geumsan per visitare il mercato del ginseng, radice nota per la sua grande efficacia e le sue proprietà toniche e rinvigorenti. Visita della Suwon Hwaseong Fortress. Suwon fu la prima città al mondo ad essere pianificata da zero, per gli esperti il suo design è unico e senza eguali. Il viaggio continua con una passeggiata per ammirare le porte d’ingresso Janganmun. Proseguimento per Seoul. Sistemazione all’hotel Courtyard Marriot Namdaemun 4****. Colazione e pranzo.

14° GIORNO – 14 NOVEMBRE 2020 – SEOUL
Partenza per Imjingak (100 Km), il punto più vicino al confine con la Corea del Nord ed escursione alla zona demilitarizzata (DMZ) per ricordare la guerra delle due Coree (1950-1953). Visite del ponte della libertà, attraversato da 12.773 prigionieri di guerra e del DMZ theater & exhibition hall. Proseguimento verso il terzo tunnel di aggressione scavato dalla Corea del Nord e scoperto nel 1978. Il tunnel è lungo 1635 m, ma 435 m si trovano nel territorio della Corea del Sud (l’ingresso al tunnel impiega circa 10 minuti e non è consentito a chi soffre di cuore, claustrofobia o asma). Sosta al punto di osservazione Dora da cui si vede tutta la DMZ. (L’escursione alla DMZ è soggetta ad autorizzazione. Se fosse negata, sarà sostituita con altre visite a Seoul). Rientro a Seoul
e visita del memoriale della guerra. Hotel Courtyard Marriot Namdaemun 4****. Colazione e pranzo.

15° GIORNO – 15 NOVEMBRE 2020 – SEOUL/ROMA
Colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza per Roma con volo di linea Korean Air. Arrivo a Fiumicino nel tardo pomeriggio.

Risposte alle domande più frequenti

PASSAPORTO e VISTO
Occorre il passaporto valido almeno 6 mesi dalla data
di partenza con almeno 2 pagine libere. Non occorre il visto d’ingresso in Corea Sud. È sufficiente inviare una copia della pagina del passaporto con i dati anagrafici.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per effettuare il viaggio. Per tutte le vaccinazioni non obbligatorie, consultare il proprio medico. Per la detenzione dei farmaci è richiesta la ricetta medica che ne prescrive l’uso.

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • voli di linea a/r in classe turistica
  • tasse sul biglietto aereo (da calcolare)
  • trasferimenti da e per gli aeroporti in Corea Sud
  • trasporti
  • hotels come da programma o similari
  • camera doppia con servizi
  • pasti come da programma
  • visite con guida
  • ingressi
  • accompagnatore dall’Italia con 10 paganti
  • assicurazione medico-bagaglio-annullamento viaggio
  • trasferimenti da e per aeroporto in Italia
  • eventuali tasse locali
  • spese personali
  • acqua e bevande
  • facchinaggio e mance
  • quanto non espressamente indicato nel programma e alla voce: Cosa comprende la quota

La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.
Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino. Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!
Entra nel gruppo!