Tamil Nadu e Kerala Inverno

Verso l’India, alla scoperta di Tamil Nadu e Kerala

dal 21 novembre al 2 dicembre 2018
da € 2.950

Un viaggio alla scoperta della cultura caratteristica indiana, tra panorami lussureggianti, danze Katakhali, mercati e coloratissime architetture.

I nostri itinerari sono pensati per piccoli gruppi e prevedono un accompagnatore dall’Italia o una guida in loco che farà da cicerone. Scarica l’itinerario in pdf
Itinerario di viaggio
Partenza di gruppo il 21 novembre 2018

1° giorno : Milano/Francoforte/Madras
Partenza da Milano-Linate per Madras (Chennai) via Francoforte con voli di linea. Arrivo poco prima di mezzanotte e trasferimento in hotel.

2° giorno: Madras (Chennai)
Visita di Chennai, antica Madras, quarta città dell’India per grandezza e capitale del Tamil Nadu. Visita del Tempio Sri Kapaleeswarar e del coloratissimo gopuram, caratteristico dell’architettura dravidica. Visita del Forte di S. Giorgio, del Museo Governativo e del bazaar locale.

3° giorno: Madras/Kanchipuram/Mahabalipuram
Partenza per Kanchipuram, la “città d’oro”  famosa per il suo patrimonio monumentale e per le raffinatissime sete tessute a mano. I suoi templi hindu più noti sono: il Tempio Sakkiswarar, il Tempio Sri Ekambareswarar,  il Tempio Kailasanatha, il Kamanakshi Amman e il Tempio Vaikunta Perumal. Proseguimento per Mahabalipuram, importante centro portuale, prestigioso centro d’arte, di religione e di potere al tempo dei Pallava.

4° giorno: Mahabalipuram
Visita di Mahabalipuram, città nota per i Templi sulla spiaggia, i piccoli Templi rupestri, per il grande bassorilievo dove viene rappresentata la “penitenza di Arjuna”, il Ganesh Ratha e i mandapam (piccoli santuari). Tempo libero.

5° giorno: Mahabalipuram/Auroville/Pondicherry
Partenza per Pondicherry e sosta per la visita di Auroville, l’utopica città della convivenza pacifica dove sarà possibile vedere il centro visitatori e avere uno scorcio del Matrimandir. Proseguimento per Pondicherry. Arrivo e visita della cittadina, con l’Ashram del grande maestro Sri Aurobindo, il Museo di Pondicherry e la Chiesa del Sacro Cuore.

6° giorno: Pondicherry/Chidambaran/Kumbakonam/Darasuram/Tanjore
Partenza per Tanjore e sosta a Chidambaram dove si trova il Tempio di Nataraja e lo Shiva danzante, capolavoro di architettura dravidica. Anche il Tempio di Gangakondacholaipuram è dedicato a Shiva, con Santuari dedicati a Durga, Devi e Ganesh. Sosta a Kumbakonam, antica capitale Chola, dove si trova il Tempio Sarangapani e il Tempio Kumbeshwara. A circa 4 km si incontra Darasuram dove si trova il Tempio Airavateshvara dedicato a Shiva, il terzo in grandezza tra i templi Chola.

7° giorno: Trichy E Tanjore
Escursione a Trichy (Tiruchirapalli). Il tempio sul Rock Fort si raggiunge salendo 437 scalini ricavati dalla roccia. Sull’isola di Srirangam sorge il complesso di Ranganathaswami, uno spettacolare complesso con 7 aree concentriche che danno accesso al Santuario interno. Visita del Palazzo, caratterizzato da vasti corridoi e grandi sale e della Galleria d’Arte con i bellissimi bronzi dell’epoca chola.

8° giorno: Tanjore/Madurai
Partenza per Madurai e visita della città, del Palazzo indo-saraceno di Nayak Tirumalai, del Gandhi Memorial Museum e del Tempio Sri Meenakshi.  In serata possibilità di tornare al Tempio per assistere alla puja, la cerimonia di offerta.

9° giorno: Madurai/Kumarakom
Giornata di trasferimento a Kumarakom. Si entra nello stato del Kerala  percorrendo strade di montagna, dove le foreste si alternano a piantagioni di caffè, di tè, di spezie, alberi della gomma e palme da cocco.

10° giorno: Kumarakom/Alleppey/Cochin
Imbarco per la crociera di 2/3 ore sui “backwaters”, un vastissimo intreccio di canali, lagune e fiumi costeggiati da una natura lussureggiante, da villaggi, risaie e palmeti. Navigazione nei tranquilli canali per osservare da vicino l’attività degli agricoltori sulle rive e la vita nei villaggi. Sbarco presso Alleppey e proseguimento per Cochin. Nel tardo pomeriggio si assisterà allo spettacolo di danza Katakhali.

11° giorno: Cochin/Bombay (Mumbai)
Visita di Cochin, il quartiere ebraico di Mattancherry e centro del commercio delle spezie e dell’antiquariato. Troviamo il Palazzo Mattancherry, conosciuto come Dutch Palace. Nella spiaggia di Kochi si possono osservare numerose reti da pesca cinesi. Infine, visita della Chiesa di San Francesco del mercato. Nel pomeriggio partenza in aereo per Bombay.

12° giorno: Bombay/Francoforte/Milano
Trasferimento in aeroporto nelle prime ore del mattino e partenza per Milano con voli di linea via Francoforte. Arrivo a Linate in mattinata.

Risposte alle domande più frequenti

Per effettuare il viaggio occorre il passaporto originale valido almeno 6 mesi dopo la partenza con almeno 2 pagine libere. Occorre inviare la copia a COLORI delle pagine dove sono indicati i dati anagrafici e e la foto + 1 fototessera formato 5×5.
E’ necessario il visto d’ingresso per l’India di cui si occupa il nostro ufficio.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie. E’ consigliata l’antitifica e l’antitetanica. Mentre per eventuali altre vaccinazioni o profilassi consigliamo di consultare il proprio medico curante o rivolgersi presso gli uffici sanitari competenti. Ricordiamo di portare in viaggio i medicinali ad uso personale, oltre ad aspirine, disinfettanti intestinali e bronchiali. E’ bene evitare di mangiare cibi crudi o poco cotti, sbucciare frutta e verdure e bere solo bevande sigillate.

La franchigia è di 23 kg per quanto riguarda il bagaglio da spedire e di 8 kg per il bagaglio da cabina. Le misure standard sono: 55 cm x 35 cm x 25 cm.

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • Volo di linea andata e ritorno in classe turistica
  • Tasse aeroportuali (incluse € 400)
  • Trasferimenti da e per aeroporti in India
  • Trasporti
  • Hotel come da programma
  • Camera doppia con servizi
  • Pasti come da programma
  • Accompagnatore dall’Italia con 10 paganti
  • Ingressi
  • Visto
  • Assicurazione medico – annullamento viaggio
  • Eventuali tasse locali
  • Spese personali
  • Acqua e bevande
  • Mance
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

+ 4 ore e mezza  ( +3 ore e mezza quando in Italia vige l’ora legale)

I trasferimenti via terra da una città all’altra richiedono tempi lunghi a causa delle condizioni delle strade e dei limiti di velocità imposti ai mezzi di trasporto. Gli spostamenti saranno in minibus con aria condizionata. Il viaggio non rientra nei classici percorsi turistici, pertanto possono insorgere ritardi o variazioni nell’ordine delle visite. Data la particolarità del viaggio si richiede un buon spirito di adattamento e collaborazione.  

La classificazione alberghiera indicata va rapportata ai canoni locali, la quale non sempre corrisponde ai nostri canoni di pulizia. In particolar modo i Resort sono strutture più semplici ma comunque pulite. Pertanto si richiede un buon spirito d’adattamento. Le sistemazioni possono venire requisite dal Governo Indiano senza preavviso per ogni evento di carattere pubblico.
Gli alberghi previsti sono i seguenti:

  • Mdras: Raintree St. Marry 4 stelle
  • Mahabalipuram: Grand bay Resort
  • Pondicherry: Accord 4 stelle
  • Tanjore: Sangam Resort
  • Madurai: Regency 4 stelle
  • Kumarakom: Backwater Ripple  Resort
  • Cochin: Trident 4 stelle
  • Bombay: Kohinoor Continental 4 stelle

I pasti in India sono prevalentemente di tipo orientale-indiano, spesso monotoni, ripetitivi e speziati. Pertanto a chi non ama particolarmente questo tipo di cucina, consigliamo di portare in viaggio qualcosa per variare e/o integrare la cucina locale come, ad esempio, delle scatoletta di tonno o carne, cracker e formaggini. Le bevande e l’acqua non sono comprese nella quota.

Da novembre a fine febbraio è un buon periodo climatico per visitare questa zona dell’India. Durante il giorno le temperature si aggirano sui 27/30 gradi, mentre la sera è più fresco e le temperature si aggirano sui 18/20 gradi. La possibilità di precipitazioni è scarsa. Queste sono indicazioni di massima che generalmente rispecchiano gli standard del periodo, tuttavia negli ultimi anni in molti paesi, India compresa, si verificano cambiamenti climatici improvvisi e imprevedibili. Pochi giorni prima della partenza consigliamo di consultare il sito web www.worldweather.org. dove sono indicate le temperature aggiornate del periodo.

Consigliamo abiti comodi. Vanno bene capi leggeri e in fibre naturali per le ore centrali e qualche capo più pesante (giacca o maglione) per gli ambienti con aria condizionata. Naturalmente, ognuno dovrà regolarsi in base alle proprie abitudini con questo tipo di clima. Consigliamo di portare in viaggio un copricapo, occhiali da sole e un impermeabile leggero tipo K-Way Ricordiamo che nei templi indiani si entra senza scarpe.

La moneta ufficiale è la Rupia Indiana. Consigliamo di portare in viaggio Euro con banconote di piccolo taglio che si possono utilizzare o cambiare in moneta locale nelle principali città. Durante la permanenza nei piccoli centri è consigliabile avere rupie indiane. Ad ogni modo, in India accettano e cambiano in moneta locale sia Euro che Dollaro USA. Per quanto riguarda le carte di credito, in genere vengono accettate nei maggiori alberghi e negozi. La guida locale vi darà indicazioni precise e vi potrà assistere nei cambi.

Le mance sono in genere “facoltative”, ma ormai fanno parte di una “consuetudine” adottata da tutti i paesi, quindi ben accette da guide, autisti e facchini. Una prassi coercitiva ma che si spiega e si giustifica, in parte, con il fatto che le guide sono quasi sempre dei “free-lance” che non ricevono uno stipendio fisso e che integrano la loro diaria con le mance dei viaggiatori. Si ritiene che possa essere utile per un miglior svolgimento del viaggio. In considerazione ai viaggi precedenti, consigliamo di prevedere circa 5 Euro a persona.

Portare tutto il materiale occorrente dall’Italia, poiché nelle zone visitate di solito è reperibile solo materiali di scarsa qualità. Informiamo che in alcuni templi viene richiesto il pagamento di un piccolo supplemento per l’utilizzo di macchine fotografiche e telecamere.  

In India la corrente elettrica è di 230V – 50 Hz. Le prese sono in genere a tre oppure due buchi rotondi e sono simili a quelle europee. Consigliamo comunque di portare un adattatore universale.

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.

Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino.
Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!

Entra nel gruppo!