Uzbekistan Inverno 2019

Verso l’Oriente, alla scoperta dell’Uzbekistan

Samarcanda e Bukhara
dal 24 ottobre al 1 novembre 2019
da € 1.990

Un viaggio attraverso il tempo e la grandiosità dell'impero di Tamerlano, percorrendo zone semidesertiche e ammirando città che emanano ancora lo spirito con il quale il grande condottiero costruì l'immagine del suo impero.

I nostri itinerari sono pensati per piccoli gruppi e prevedono un accompagnatore dall’Italia o una guida in loco che farà da cicerone.
Scarica l’itinerario in pdf

Itinerario di viaggio
Partenza di gruppo il 24 ottobre 2019

1° GIORNO – 24 OTTOBRE 2019 – MILANO/ISTANBUL/TASHKENT
Partenza da Milano-Malpensa con volo di linea Turkish Airlines per Tashkent via Istanbul.

2° GIORNO – 25 OTTOBRE 2019 – TASHKENT
Arrivo a Tashkent nelle prime ore del mattino e trasferimento in hotel per il riposo. Nel pomeriggio, visita della capitale uzbeka. La madrassa di Barak Khan, fondata nel XVI secolo da un discendente di Tamerlano che dominò Tashkent, è oggi il centro amministrativo del “mufti” dell’Uzbekistan. Visita della moschea Tilla Sheikh, dello stesso periodo, dove si trova l’immenso Corano di Osamak, il più antico del mondo. Visita del mausoleo di Kafal Shashi, tomba del filosofo e poeta islamico. Visita del bazar di spezie Chorsu, il più grande di Tashkent. Il tour continua con la visita della vecchia Tashkent e del museo d’arte applicata, dove si possono ammirare diversi oggetti come ceramiche, tessuti, gioielli, strumenti musicali e giocattoli. Infine, proseguimento in metropolitana verso il centro fino a piazza Amir Temur e piazza dell’indipendenza. Hotel Ramada 4****. Pensione completa.

3° GIORNO – 26 OTTOBRE 2019 – TASHKENT/NUKUS/KHIVA
Trasferimento in aeroporto per prendere il volo per Nukus. Arrivo e giro panoramico della città con la statua di Karakalpak, il municipio e il teatro. Visita del Karakalpakstan museum of art, dove si trova la seconda più grande collezione di opere di arte e pittura moderna. Proseguimento per Khiva. Lungo il percorso visita dei monumenti che si trovano nei siti archeologici della regione del Khorezm: Shylpyk-Kala e Toprak-Kala. Arrivo a Khiva e sistemazione all’hotel Hayat Inn 3***. Pensione completa.

4° GIORNO – 27 OTTOBRE 2019 – KHIVA
Mattino dedicato alla visita di Khiva. A differenza di altre città della Via della Seta nell’Asia centrale, il centro storico Ichan Kala è il più antico e meglio conservato. Visita delle madrasse di Allakuli Khan e di Muhammad Amin Khan, la più grande nel suo genere (può ospitare fino a 250 studenti). Davanti alla madrassa c’è il minareto di Kalta Minor (piccolo minareto), commissionato dal Khan nel 1852. Visita del Kukhna Ark, la residenza fortificata dei sovrani di Khiva costruita nel XII secolo e poi allargata dai Khan nel XVII secolo. Gli “harem”, la zecca, le scuderie, l’arsenale, le caserme, la moschea e la prigione dei khan erano tutti qui. Visita del mausoleo di Pahlavon Mahmun, il più venerato in città e uno dei più belli di Khiva, con il suo cortile e le splendide piastrelle decorate. Visita della madrassa dell’Islam Khoja e del minareto, il più nuovo e grande tra i monumenti islamici di Khiva. Visita della moschea Juma (moschea del venerdì), la cui struttura deriva dalla vecchia moschea araba ed è interessante per le 213 colonne di legno che sorreggono il tetto, ognuna alta 3,15 m. Nel pomeriggio tempo libero. Hotel Hayat Inn 3***. Pensione completa.

5° GIORNO – 28 OTTOBRE 2019 – KHIVA/BUKHARA
Trasferimento all’aeroporto di Urgench e partenza in aereo per Bukhara. Arrivo a Bukhara e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio inizia il tour della città. Situata in un’oasi del deserto, Bukhara è un centro antico e molto importante: in passato costituiva il punto di incontro delle vie carovaniere tra l’India e l’Arabia. Visita del Sitorai-Mokhikhosa, un tempo residenza estiva dell’ultimo emiro di Bukhara. Visita del mausoleo di Bakhoutdin Naqshbandi e della necropoli di Chor-Bakr. In serata, spettacolo folcloristico nazionale presso la madrassa di Nodir Devonbegi. Hotel Asia Bukhara 4****. Pensione completa.

6° GIORNO – 29 OTTOBRE 2019 – BUKHARA
Intera giornata dedicata alla visita della città. Di questo periodo sono rimasti due monumenti: il mausoleo di Ismail Samani, la più antica ed elegante costruzione dell’Asia centrale, e la fortezza di Ark, una città dentro la città e casa dei sovrani di Bukhara per più di un millennio. Visita del minareto di Kalon, uno dei simboli caratteristici di Bukhara. Quando fu costruito, per opera di Karakhanid Arslan Khan nel 1127, era probabilmente la più alta costruzione dell’Asia centrale. Visita dei resti della moschea Magok-I-Atori, della madrassa Chor-minor, del minareto Kalyan e di Lyabi Hauz, una piazza costruita nel 1620. Proseguimento con la visita della regale moschea Bolo Khauz e di Chashma Ayub, costruita nel XII secolo sopra il fiume. Hotel Asia Bukhara 4****. Pensione completa.

7° GIORNO – 30 OTTOBRE 2019 – BUKHARA/SHAHRESABZ/SAMARCANDA
Partenza per Samarcanda e, lungo il percorso (dopo circa 300 km), sosta a Shahresabz. Il tour continua con le visite di Aksarai, residenza estiva di Tamerlano, di Kok Gumbaz, costruita da Ulugbek in onore del padre, di Dorut Tilyavat, casa della meditazione e della cripta di Timur. Arrivo a Samarcanda e sistemazione all’hotel Konstantin 4****. Pensione completa.

8° GIORNO – 31 OTTOBRE 2019 – SAMARCANDA
Visita di Samarcanda. La città è uno degli insediamenti più antichi nell’Asia centrale e fu fondata probabilmente nel V secolo a.C. Era già una città cosmopolita e capitale del regno di Sogdiana, quando fu espugnata da Alessandro Magno nel 329 a.C. Visita della piazza Registan, il cuore della città, considerato il centro commerciale della Samarcanda medievale. Visite dei resti dell’osservatorio di Ulughbek e del mercato di Siab, principale mercato agricolo. Proseguimento con la visita della moschea di Bibi Khanym, considerata una delle più grandi del mondo islamico. Visita dello Shahi-Zinda, il monumento più suggestivo di Samarcanda il cui nome significa “tomba del re vivente”. Infine, visita del mausoleo del Guri Amir. Hotel Konstantin 4****. Pensione completa.

9° GIORNO – 1 NOVEMBRE 2019 – SAMARCANDA/ISTANBUL/MILANO
Colazione. Al mattino visita del museo di Afrasiab e della tomba di San Daniele. Proseguimento verso il villaggio di Koni Ghil per assistere alla dimostrazione del metodo tradizionale per la produzione della carta artigianale con il gelso. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea Turkish Airlines per Milano via Istanbul. L’arrivo a Malpensa è previsto in serata.

Risposte alle domande più frequenti

Occorre il passaporto valido almeno 6 mesi dalla data di partenza con almeno 2 pagine libere. Non occorre il visto d’ingresso E’ sufficiente inviare una copia della pagina del passaporto con i dati anagrafici.
Non ci sono vaccinazioni obbligatorie per il viaggio. Per tutte le vaccinazioni non obbligatorie, consultare il proprio medico.

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • voli di linea a/r in classe turistica
  • tasse sul biglietto aereo (incluse € 250)
  • trasferimenti da e per gli aeroporti in Uzbekistan
  • trasporti
  • hotels come da programma o similari
  • pasti come da programma
  • visite con guida-accompagnatore locale parlante italiano
  • ingressi
  • assicurazione assistenza medica e annullamento viaggio
  • trasferimenti da e per aeroporto in Italia eventuali tasse locali
  • spese personali
  • acqua e bevande
  • facchinaggio e mance
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.
Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino. Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!

Entra nel gruppo!