Uzbekistan Inverno

Verso l’Oriente, alla scoperta dell’Uzbekistan

Samarcanda e Bukhara
dal 18 ottobre al 25 ottobre 2018
da € 1.790

I luoghi del Tamerlano, il fascino eterno di Samarcanda, l’antico mercato, i gioielli architettonici, una città situata tra oasi nel deserto. Un viaggio alla scoperta della cultura e della storia raccontate dai magici luoghi di questo paese.

I nostri itinerari sono pensati per piccoli gruppi e prevedono un accompagnatore dall’Italia o una guida in loco che farà da cicerone. Scarica l’itinerario in pdf
Itinerario di viaggio
Partenza di gruppo il 18 ottobre 2018

1° giorno: Roma/Tashkent
Partenza nella tarda mattinata con volo di linea per Tashkent. Arrivo a Tashkent in serata e sistemazione in hotel.

2° giorno: Tashkent/Urgench/Khiva
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Urgench. Arrivo a Urgench e proseguimento per Khiva. Pomeriggio dedicato alla visita di Khiva. Visita delle Madrasse di Allakuli Khan e di Muhammad Amin Khan. Visita del Kukhna Ark (Vecchia Fortezza), residenza fortificata dei sovrani di Khiva. Visita del mausoleo di Pahlavon Mahmun, della Madrassa dell’Islam Khoja e del minareto. Visita della moschea Juma (moschea del venerdì). Visita della residenza Tosh Howli (casa in pietra).

3° giorno: Khiva/Bukhara
Partenza per Bukhara. Il trasferimento impegnerà circa 8 ore attraversando il deserto di Kyzyl Kum. Sosta lungo il percorso presso una casa del tè per il pranzo. Una parte del percorso costeggia il fiume Amudarya. Arrivo a Bukhara  e sistemazione in hotel.

4° giorno: Bukhara
Intera giornata dedicata alla visita della città. Visita delle tre cupole bazar: Taqi Zargaron o bazar dei gioielli, Taqi Sarrafon o bazar di cambio moneta e Taqi Telpak Furushon o bazar dei cappelli. Visita dei resti della moschea Magok-I-Atori, della piazza di Lyabi Hauz, della Madrassa Kukeldash, della Madrassa Nadir Divanbegi e di Nadir Divanbegi Khanaka. Si prosegue con la visita della regale moschea Bolo Hauz e di Chashma Ayub.

5° giorno: Bukhara/Shahresabz/Samarcanda
Partenza per Samarcanda. Lungo il percorso sosta a Shahresabz. Visita di Aksarai, residenza estiva di Tamerlano, di Kok Gumbaz, di Dorut Tilyavat e della cripta di Timur. Arrivo a Samarcanda e sistemazione in hotel.

6° giorno: Samarcanda
Visita di Samarcanda. Visita del Registan, il cuore della città, dei resti dell’Osservatorio di Ulughbek e del mercato di Siab. Si prosegue con la visita della Moschea di Bibi Khanym. Visita dello Shahi-Zinda e, infine, visite del Mausoleo del Guri Amir, del museo e delle rovine di Afrasiab.

7° giorno: Samarcanda/Tashkent
Partenza per Tashkent. Nel pomeriggio, visita della capitale uzbeka. Visita della Moschea Tilla Sheikh e del mausoleo di Kafal Shashi. Si prosegue con la visita della Madrassa di Kukaldash e del bazar Chorsu, il più grande bazar di spezie di Tashkent. Quindi visita della vecchia Tashkent e del Museo d’arte applicata dove si possono ammirare diversi oggetti come ceramiche, tessuti, gioielli, strumenti musicali e giocattoli. Infine si potrà ammirare il teatro Navoi e il teatro dell’Opera e Balletto.

8° giorno: Tashkent/Roma
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Roma. L’arrivo a Roma-Fiumicino è previsto nella tarda mattinata.

Risposte alle domande più frequenti

Per entrare in Uzbekistan è necessario il passaporto in originale firmato, valido almeno 6 mesi dalla partenza e con almeno 2 pagine libere. Occorre inviare il passaporto in originale + 2 foto tessere. Per entrare nel Paese è necessario il visto di ingresso, al quale provvede il nostro ufficio.

Non sono richieste vaccinazioni. Antitifica  e antitetanica sono sempre consigliate. Per tutte le vaccinazioni o profilassi non obbligatorie preghiamo di consultare il proprio medico curante. Il servizio sanitario è soddisfacente e le farmacie delle città più grandi sono ben fornite. Si consiglia comunque di portare nel proprio bagaglio a mano i medicinali di uso personale, oltre alle solite aspirine e disinfettanti intestinali e bronchiali. Ricordiamo di mangiare solo cibi ben cotti e frutta o verdura sbucciata. Bere acqua solo imbottigliata.  

La franchigia è di 1 collo da 23 kg per il bagaglio da stiva. 1 collo da 8 kg per il bagaglio da portare in cabina. Le misure standard del bagaglio per la cabina sono: 55 cm x 35 cm x 25 cm.

 

I nostri viaggi sono adatti a tutte le età, ma particolarmente apprezzati dai viaggiatori più maturi dai 50 anni in su.

  • Volo di linea andata e ritorno in classe turistica
  • Tasse sul biglietto aereo (incluse €65)
  • Trasferimenti da e per gli aeroporti in Uzbekistan
  • Trasporti
  • Hotel come da programma
  • Camera doppia con servizi
  • Pasti come da programma
  • Visite con guida-accompagnatore locale in italiano
  • Ingressi
  • Visto
  • Assicurazione medico – annullamento viaggio
  • Eventuali tasse locali
  • Spese personali
  • Acqua e bevande
  • Mance
La polizza assicurativa che inviamo prima del viaggio comprende l’assistenza medica e l’annullamento del viaggio. Leggi le condizioni assicurative complete cliccando quì

+ 4 ore (+3 ore quando in Italia vige l’ora legale)

Il tour verrà effettuato con una guida-accompagnatore locale parlante italiano per tutto il viaggio. Durante il tour sono previsti alcuni trasferimenti lunghi, pertanto il viaggio richiede un buon spirito di adattamento.

Ricordiamo che la categoria alberghiera è da considerarsi secondo la classificazione locale, la quale non sempre corrisponde agli standard europei. Può succedere che gli alberghi migliori possono venire requisiti dal governo, senza preavviso, per ogni evento di carattere pubblico. In questo caso il nostro corrispondente locale, valuterà la migliore sistemazione alternativa possibile.
Di seguito gli alberghi previsti:

  • Tashkent: City Palace 4 stelle
  • Khiva: Asia Khiva 3 stelle
  • Bukhara: Asia Bukhara 4 stelle
  • Samarcanda: Asia Samarkand 4 stelle

La prima colazione prevista è di tipo continentale: caffè, tè e succhi vari, pane con burro, marmellata o miele e yogurt. La cucina uzbeka è molto semplice, il piatto tipico è il plov, riso con verdure e carne cotte al vapore. Si trovano vari tipi di minestre e naturalmente i famosi kebab di manzo, montone, pollo e maiale oppure spezzatino con verdure varie. Ricordiamo che in viaggio è sconsigliato mangiare cibi crudi, quali insalata, verdure in generale e frutta non sbucciata. Consigliamo di bere solo bevande imbottigliate. I pranzi in genere sono a picnic (durante i trasferimenti) oppure in ristoranti locali o in case private.

Il clima in Uzbekistan è di tipo continentale desertico, quindi caldo in estate e freddo in inverno con sensibili escursioni termiche. In aprile/maggio il clima è tardo primaverile e le temperature durante il giorno possono raggiungere un massimo di 24/26 gradi, mentre di notte è più freddo, con temperature attorno agli 8/10 gradi. Sono possibili delle brevi precipitazioni. Consigliamo di consultare il sito www.worldweather.org, dove cliccando sul Paese sono indicate le temperature massime e minime del periodo.

Consigliamo di portare abiti comodi che solitamente si indossano in questo periodo in Italia. Non ci sono restrizioni sul tipo di abbigliamento, solo all’interno delle moschee è consigliabile un abbigliamento decoroso. E’ bene portare in viaggio un copricapo, un foulard per le signore da indossare all’interno delle moschee e scarpe comode. Naturalmente queste sono notizie di tipo generale, poi ognuno dovrà regolarsi in base alle proprie abitudini e necessità relative a questo periodo dell’anno.

La lingua ufficiale è l’uzbeko che, dalla proclamazione d’indipendenza non viene più scritto in caratteri cirillici bensì latini. La seconda lingua è il russo, conosciuta quasi da tutte le persone di una certa età, meno da parte dei giovani che conoscono però l’inglese.

La moneta ufficiale è il sum: 1€ = circa 10 SUM (cambio al 20.03). Le carte di credito sono accettate in genere negli hotel principali. Negli alberghi e nelle banche è possibile cambiare gli Euro. Naturalmente sono accettati anche i Dollari USA. Per piccoli acquisti, sia nei bazar sia lungo la strada, i venditori preferiscono gli € ai Sum, e offrono un cambio vantaggioso rispetto alle banche.

La mancia pur non essendo obbligatoria, serve ad arrotondare il salario delle guide e degli autisti che in questi paesi sono di bassa entità. In considerazione ai viaggi precedenti, consigliamo di prevedere circa 35/40 Euro a persona.

Non ci sono limitazioni nel portare materiale fotografico purché non di tipo professionale. Consigliamo di portare tutto l’occorrente dall’Italia poiché di scarsa reperibilità nelle zone visitate. In alcuni siti turistici, occorre pagare un piccolo supplemento per l’utilizzo delle macchine fotografiche e telecamere.

La corrente è di 220 volt a 50 Hz. Le prese di tipo europeo: a due buchi circolari. Può essere utile un adattatore universale.

Contatti

Siamo a disposizione per ogni informazione e/o chiarimento sui programmi di viaggio. Ci piace avere un rapporto diretto con le persone e da sempre la nostra politica è vendere i viaggi direttamente, senza intermediari.
Potete scriverci un messaggio o chiamare direttamente il nostro ufficio di Urbino. Se preferite potete anche scriverci una mail a info@apatam.it

Chi siamo

Siamo un Tour Operator con sede a Urbino, ci chiamiamo Apatam come il nome della tettoia al centro dei villaggi dell’Africa occidentale. Lo abbiamo scelto per ricordare lo spirito dei nostri viaggi, quello di conoscere il mondo e di far sì che attraverso il viaggio si possano condividere con gli altri le proprie esperienze ed emozioni.
La nostra storia inizia quarant’anni fa, dal 1980 organizziamo viaggi culturali alla scoperta del mondo.

Il gruppo facebook dei viaggiatori Apatam

Iscriviti al gruppo @viaggiatoriapatam e incontra nuovi compagni di viaggio!

Entra nel gruppo!